Si è svolta la cerimonia annuale di premiazione dei Campioni Italiani Enduro. La location dell’evento è stato l’hotel Maggior Consiglio di Treviso, che ha accolto i titolati piloti tricolore. Ad aprire le danze, dopo il saluto degli speaker, è stato il responsabile dell’ufficio stampa FMI Giulio Gori che ha introdotto il coordinatore dell’Enduro in Italia Franco Gualdi che ha colto l’occasione per presentare il calendario 2017.

Terminato l’intervento di Franco Gualdi, è stata la volta di Tony Mori che ha voluto ringraziare il presidente Paolo Sesti per la fiducia che gli ha riservato in questi 17 anni di collaborazione. Tony Mori ha voluto ricordare l’evoluzione dell’Enduro in Italia in questi anni, dagli esordi fino al grande successo della Sei Giorni 2013 in Sardegna. Proprio per questo grande successo, il sig. Mori ha voluto consegnare al Presidente Sesti un riconoscimento. A seguire abbiamo assistito all’intervento della responsabile di Maxim Monica Mori che, dopo i saluti iniziali, ha presentato le statistiche relative alla stagione 2016.

Successivamente si sono aperte ufficialmente le premiazioni, con la consegna dei premi relativi al Trofeo Fiat Professional Six Days che ha anticipato la cerimonia ufficiale con i campioni italiani.

Emozionante e sentito è stato il momento di celebrazione per la vittoria del Mondiale Junior di Giacomo Redondi, al quale ha fatto seguito la consegna di un fotoquadro speciale ad Alessandro Gritti per il sorprendete risultato ottenuto alla Sei Giorni in Spagna. I due campioni bergamaschi hanno poi premiato i piccoli del MiniEnduro nel simbolico passaggio di consegne tra passato – presente – futuro.

La serata si è conclusa come di consueto con il massimo campionato, gli Assoluti d’Italia. I piloti più forti del panorama nazionale hanno sfilato sul palco, premiati da Paolo Sesti e Franco Gualdi.

ARRIVEDERCI AL 2017!

Ufficio Stampa Italiano Enduro

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Ultimi Articoli Gare