Continuiamo a vedere come con poco tempo e buona volontà, anche il normale motociclista può prendersi cura della propria moto.

 

In questo articolo vediamo come lubrificare i comandi al manubrio di freno e frizione, oltre ai comandi di cambio e freno posteriore, delle pedane e dei cavalletti (centrale e laterale).

Un ottimo prodotto per questa specifica lubrificazione è l’olio spray WD-40 Lubrificante Secco al PTFE Anti Frizione: oltre ad essere un ottimo lubrificante, ha il vantaggio di non colare e di non lasciare unto, un aspetto importante soprattutto per i comandi al manubrio; altro aspetto positivo è la sua resistenza nel tempo, la ridotta capacità di attrarre polvere e di lasciare quindi pulite le zone trattate.

Prima di procedere alla lubrificazione, come sempre , è bene lavare o pulire accuratamente la moto. Quindi possiamo procedere con l’operazione.

Oltre al prodotto spray, ci occorre il solito strofinaccio, basta una striscia di un panno di cotone.

A tal punto mettiamo lo strofinaccio sotto l’area da trattare e dirigiamo il getto dello spray sullo snodo; per le leve di freno e frizione si dirige il getto sul perno della leva, per il freno posteriore si dirige il getto sul perno dello stesso freno e sullo snodo posteriore, per il cambio si dirige il getto su tutti gli snodi che dalla leva portano al selettore del cambio.

Oltre a queste parti, è bene lubrificare anche i perni delle pedane del pilota e quelle del passeggero; queste ultime sono dotate di un fermo che le mantiene chiuse, una piccola sfera a pressione che va accuratamente lubrificata.

Possiamo inoltre occuparci anche del perno del cavalletto laterale e dei cuscinetti del cavalletto centrale, se presente, lubrificando tutti i perni, assi passanti e cuscinetti che lo costituiscono (ogni cavalletto centrale è una storia a se … se pure servono tutti alla stessa funzione...).

Una volta lubrificata la zona, si muove il comando così da migliorare ulteriormente la penetrazione del lubrificante, almeno per le parti con cui è possibile questa operazione, per le altre ci si affida all’ottima penetrabilità del prodotto; si pulisce quindi l’olio in eccesso e l’operazione è conclusa.

Specialmente se si usa la moto con la pioggia, dopo ogni lavaggio o prima di un lungo viaggio è bene procedere ad una completa lubrificazione di questi componenti, così da mantenerne integra la funzionalità.

Come sempre possono essere usati anche altri prodotti per la lubrificazione, per esperienza, però, soprattutto per le leve di cambio e frizione, è bene utilizzare un olio specifico che non lascia unto e si asciuga con rapidità. Infatti, con olii generici succede che l’unto piano piano si propaga lungo le leve imbrattando tutto, la leva è certamente lubrificata, ma anche la mano …

Un piccolo aneddoto che ci indica come è sempre meglio, quando si può, utilizzare prodotti specificatamente formulati per il particolare uso, così da evitare spiacevoli effetti indesiderati.

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Ultimi Articoli Gare