Con una impressionante doppietta in un tracciato di Lommel dal fondo particolarmente pesante, Max Anstie ha dominato il GP del Belgio classe MX2 per il team Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing.

Confidando nella possibilità di far bene su un tracciato che ama, Anstie non ha mancato l’appuntamento con la vittoria al round 14 del mondiale Motocross FIM 2016, realizzando la sua prima doppietta in questa classe. L’inglese è anche diventato il primo pilota ad aver vinto a Lommel per tre anni consecutivi.

Dopo essere riuscito a mettersi alle spalle una caduta a forte velocità nella gara di qualificazione, Max ha attaccato senza risparmiarsi in Gara1, ottenendo una meritata vittoria. Lottando nuovamente con la soffice sabbia di Lommel, si è confermato veloce e preciso anche in Gara2, correndo senza commettere errori e completando un GP perfetto con una seconda vittoria.

Per il compagno di squadra di Anstie, Thomas Covington, il GP del Belgio si è invece rivelato difficile. Ostacolato dai dolori alla parte bassa della schiena che già accusava prima del GP, ha pagato due cadute nella manche di apertura con un diciassettesimo posto. Purtroppo anche la seconda manche è stata complicata da una brutta partenza, che lo ha costretto a rimontare per chiudere dodicesimo.

A dispetto di una difficile manche di qualificazione, Conrad Mewse ha realizzato due ottime uscite a Lommel. Dopo essere uscito di pista scenendo in ventesima posizione il sabato, il giovane inglese è risalito al nono posto, per poi chiudere le due manche della domenica dodicesimo e quattordicesimo. Ma se in Gara1 ha dovuto fare i conti con una brutta partenza, in Gara2 Conrad ha realizzato l’holeshot, rimanendo poi in seconda piazza per i primi 10 minuti di gara.

La vittoria di giornata era anche alla portata di Max Nagl, pilota Husqvarna in MXGP. A Lommel l’asso tedesco ha mostrato di aver mantenuto lo stato di forma che gli ha permesso di vincere il GP precedente, corso in Repubblica Ceca. Dopo aver vinto la prima manche sulla sua FC 450, Nagl era nella posizione migliore per ripetersi e conquistare così il secondo GP consecutivo della stagione, quando una banale caduta in una curva lenta a destra lo ha relegato al settimo posto in Gara2. Purtroppo per lui l’1-7 di giornata gli vale il secondo posto assoluto, a un solo punto dalla vittoria.

Il compagno di squadra di Nagl in MXGP, Christophe Charlier, è caduto pesantemente durante la prima manche, e non ha raccolto punti al GP del Belgio.

Il team Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing tornerà in azione al round 15 del Campionato del mondo di Motocross FIM nel GP di Svizzera, il prossimo 6 e 7 agosto.

Max Anstie: “Sono così contento, così contento di aver vinto il GP qui a Lommel. La pista era pesante come sempre, ma il lavoro che io e il team abbiamo svolto si è visto. Sapevo che se avessi evitato gli errori avrei potuto vincere il GP – e questo è quello che siamo riusciti a fare. Ero consapevole che la mia velocità era buona, e credo di averlo mostrato già nella manche di qualificazione; ma quella caduta così pesante non era certamente prevista. In Gara1 il passo è stato molto veloce fin dalla partenza, e quando è arrivata la pioggia ha reso le cose veramente toste. Il fondo a Lommel è sempre soffice, ma la pioggia sembrava averlo reso ancora più soffice. Ho continuato a spingere e ho vinto. Gara 2 è stata diversa, la pista era sempre difficile ma ho semplicemente continuato ad attaccare per ottenere la seconda vittoria. Adesso mi sento benissimo. Per i prossimi GP voglio puntare al podio.”

Thomas Covington: “È stato un weekend pesante per me. È da qualche settimana che lotto con il mal di schiena, e Lommel non è il posto migliore dove correre se hai problemi di questo tipo. Ho messo dei cerotti e fatto il meglio che potevo, ma in Gara1 sono subito caduto forte, uscendo dalla top 10. Poi un’altra caduta mi ha retrocesso ancora di più. In Gara2 non sono partito bene e non sono riuscito a guidare come avrei dovuto. Ora non vedo l’ora che arrivi il prossimo GP, con una pista più dura.”

Conrad Mewse: “Ho dovuto attaccare al massimo durante la manche di qualificazione del sabato, e credo che quello sforzo mi sia costato nella seconda manche di oggi. In Gara1 non sono partito bene, per cui ho dovuto spingere per chiudere dodicesimo. In Gara2 ho fatto l’holeshot, che è fantastico, e sono rimasto secondo per una decina di minuti. Ma a quel punto le energie sono calate drasticamente. È un po’ una delusione, perché in quel momento ero in una posizione straordinaria; ma in questo GP ho dato tutto quello che avevo, e ho imparato un sacco.”

Max Nagl: “Se devo essere sincero, sono nello stesso tempo molto contento e molto deluso. Contento perché ho corso una ottima prima manche, e deluso perché so che questo potrebbe essere stato un altro GP vinto, per me e per il team. Nella prima manche mi sentivo benissimo, ho fatto una bella partenza e ho vinto con 10 secondi di margine. In qualifica avevo faticato un po’, per cui rovesciare la situazione in quel modo mi aveva reso molto ottimista per la seconda manche. Dopo aver fatto l’holeshot, sono stato un po’ troppo prudente nei primi tre giri. Qualche pilota mi ha superato, e a qual punto ho ritrovato il mio ritmo. Ma quando cadi nella sabbia perdi sempre un sacco di tempo, e così sono sceso in settima posizione. Il secondo posto di giornata, a un solo punto dalla vittoria, è comunque un grande risultato, e io resto concentrato al 100% sul mio obiettivo di chiudere la stagione al secondo posto in campionato.”

Risultati – Mondiale Motocross FIM Round 14, Belgio:

MXGP Classifica finale

1. Kevin Strijbos (Suzuki) 40 punti; 2. Max Nagl (Husqvarna) 39; 3. Antonio Cairoli (KTM) 37… 14. Jake Nicholls (Husqvarna) 15... 18. Rui Goncalves (Husqvarna) 7... 21. Rick Satink (Husqvarna) 4

MXGP Gara 1

1. Max Nagl (Husqvarna) 17 giri 34:19.494; 2. Shaun Simpson (KTM) 34:28.646; 3. Kevin Strijbos (Suzuki) 34:33.194… 14. Jake Nicholls (Husqvarna) 35:41.439... 20. Rui Goncalves (Husqvarna) 36:18.882... 21. Rick Satink (Husqvarna) 17 giri 36:28.269

MXGP Gara 2

1. Tim Gajser (Honda) 17 giri 34:41.636; 2. Antonio Cairoli (KTM) 34:54.925; 3. Kevin Strijbos (Suzuki) 35:18.107… 7. Max Nagl (Husqvarna) 35:42.560... 13. Jake Nicholls (Husqvarna) 36:23.193... 15. Rui Goncalves (Husqvarna) 36:33.296... 17. Rick Satink (Husqvarna) 16 giri 34:51.402

MX2 Classifica finale

1. Max Anstie (Husqvarna) 50 punti; 2. Jeremy Sewer (Suzuki) 40; 3. Petar Petrov (Kawasaki) 37… 8. Lars van Berkel (Husqvarna) 21... 12. Conrad Mewse (Husqvarna) 16... 17. Thomas Covington (Husqvarna) 13

MX2 Gara 1

1. Max Anstie (Husqvarna) 18 giri 36:12.881; 2. Petar Petrov (Kawasaki) 36:24.658; 3. Benoit Paturel (Yamaha) 36:28.070… 12. Conrad Mewse (Husqvarna) 37:32.136... 13. Lars van Berkel (Husqvarna) 37:35.187... 17. Thomas Covington (Husqvarna) 38:06.584

MX2 Gara 2

1. Max Anstie (Husqvarna) 17 giri 35:16.537; 2. Jeremy Seewer (Suzuki) 35:25.735; 3. Dylan Ferrandis (Kawasaki) 35:32.969… 8. Lars van Berkel (Husqvarna) 36:50.217... 12. Thomas Covington (Husqvarna) 36:59.195... 14. Conrad Mewse (Husqvarna) 37:19.451

Classifiche di campionato (dopo il round 14)

MXGP

1. Tim Gajser (Honda) 607 punti; 2. Antonio Cairoli (KTM) 504; 3. Max Nagl (Husqvarna) 490… 13. Christophe Charlier (Husqvarna) 198... 20. Jake Nicholls (Husqvarna) 94... 28. Rui Goncalves (Husqvarna) 30

MX2

1. Jeffrey Herlings (KTM) 597 punti; 2. Jeremy Seewer (Suzuki) 510; 3. Pauls Jonass (KTM) 403… 6. Max Anstie (Husqvarna) 366... 13. Thomas Covington (Husqvarna) 171... 19. Conrad Mewse (Husqvarna) 102... 29. Ben Watson (Husqvarna) 39

Husqvarna Motorcycles GmbH

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Ultimi Articoli Gare