masthead


La distribuzione dei prodotti della Liqui Moly, colosso tedesco per la produzione di lubrificanti e additivi nato sessanta anni fa, è curata dalla Autochem Italiana di Reggio Emilia

I prodotti Liqui Moly sono distribuiti in Italia da Autochem Italiana, azienda nata nel 1987, con il nome Laboratori Liqui Moly s.r.l., per importare e distribuire il marchio Liqui Moly.

Nel 1994 la ditta si trasforma in Autochem Italiana srl, acquisendo anche la distribuzione del marchio Sonax. A distanza di tanti anni, la copertura commerciale si estende oggi su tutto il mercato nazionale e viene coordinata da un team di Direzione che elabora inoltre le strategie di marketing e di sviluppo.

Lo staff che dirige le operazioni vede il dott. Luca Vecchi come presidente dell’azienda, Alberto Celletti quale direttore commerciale e, per il settore che ci riguarda più da vicino, quello delle due ruote, Gianluca Poli (che vediamo in foto) come responsabile.

Il settore dedicato alle quattro ruote è coordinato da sette area manager che lavorano quasi esclusivamente con gruppi e consorzi di autoricambi, mentre il settore moto – attivo dal 2013 -

è sviluppato da 11 agenti Plurimandatari che operano nel mercato specifico coprendo tutto il territorio nazionale. In quattro anni di operatività nel campo delle due ruote, sono stati ben 600 i punti vendita aperti in Italia, totalmente costituiti da negozi specializzati, concessionari moto, ricambisti moto o officine moto. L’azienda ha quindi scelto, giustamente aggiungiamo noi, di non posizionare i prodotti dell’azienda tedesca sugli scaffali della grande distribuzione o dei grossisti, per mantenere una linea commerciale che privilegiasse la qualità dei lubrificanti e degli additivi Liqui Moly.

La gamma della grande azienda teutonica copre praticamente qualsiasi ambito della lubrificazione e dell’additivazione, con un’offerta smisurata e che copre tutte le specifiche richieste dalle case costruttrici e ovviamente l’offerta dei prodotti destinati alle due ruote presenta una proposta completissima per ogni tipo di motociclo, scooter o atv che sia. Due tempi, quattro tempi, oli cambio, forcella, trasmissione, non c’è settore dove Liqui Moly non proponga un lubrificante specifico. Valore aggiunto è la gamma di additivi per il settore moto, fatti e studiati sia per la qualità che nella quantità per il settore delle due ruote. Non ultimo, da ricordare che la casa ha a catalogo anche tutte le necessarie forniture di strumenti e attrezzature per corredare l’officina in merito allo stoccaggio e alla raccolta dei lubrificanti.

Tra i nuovi prodotti presentati più recentemente, da segnalare il motorbike 4T speed shooter 80 ml –additivo benzina motori 4T (cod. 7829), il motorbike 2T /4T speed shooter 80 ml - additivo benzina motori 2T e 4T (cod. 7825), il motorbike engine flush 80 ml –additivi per sostituzione olio motore (cod. 7242).

In ogni caso, tutta la gamma proposta da Liqui Moly è visibile sull’organizzatissimo sito www.liqui-moly.it che racchiude, come il sito tedesco dell’azienda, una vera miniera di informazioni tecniche e pratiche, con tutte le specifiche e le applicazioni, oltre a vantare una visibilità e una facilità di ricerca dei prodotti veramente efficace.

Il marchio Liqui Moly, grazie all’intensiva sponsorizzazione dei circuiti moto (moto GP, accordo con Beta il mondiale europeo e italiano di enduro) ed altri eventi sportivi (sport invernali e altre discipline), ha acquisito ulteriore notorietà. Curatissima poi, l’attività di comunicazione aziendale e sul prodotto, seguita direttamente dall’ufficio stampa della sede in Germania, con testi anche in italiano e foto di eccellente qualità. Vengono seguiti inoltre team e piloti italiani nel cross - enduro e velocità strada con un occhio, in particolare alle giovani promesse soprattutto femminili.

L’obiettivo di Gianluca Poli, ricordiamo responsabile del settore moto in Italia, è quello di riuscire a spiegare all’utilizzatore finale le qualità del marchio Liqui Moly, con la certezza di vendere un prodotto senza la minima esitazione, sicuro che in ogni specifico impiego otterrà un risultato ottimale.

 

Breve profilo della Liqui Moly

Alla Liqui Moly tutto è iniziato con un luccichio argenteo proveniente dal bisolfito di molibdeno, un minerale cristallino grigio scuro. Fondata nel 1957 a Ulma, la Liqui Moly era titolare del brevetto per la sua produzione e sulla base del molibdeno ha sviluppato un additivo per oli per motori. Questo additivo migliorava il potere lubrificante dell’olio, aumentava la durata del motore e lo proteggeva persino in assenza di olio per la lubrificazione. Il molibdeno ha anche dato il nome alla ditta: bisolfito di molibdeno liquido = LIQUI MOLY. Questo prodotto ha spianato la strada verso il successo. Da un unico additivo è nato un vasto assortimento che oggi comprende oltre 4000 prodotti: oli per motori e cambi per ogni mezzo a motore, additivi e prodotti per la cura dell’auto e della moto, per l’officina e la manutenzione.

 

L’interesse prioritario dell’azienda si è nel frattempo trasferito dagli additivi agli oli per motori. Nonostante i concorrenti della Liqui Moly siano grandi gruppi come internazionali (spesso legati anche ai carburanti), l’impresa è riuscita ad accaparrarsi sempre più quote di mercato. In Germania, la Liqui Moly è uno dei maggiori fornitori di oli per motori e leader indiscusso del mercato nel settore degli additivi. La Germania continua ad essere il mercato principale, ma la domanda internazionale è in costante crescita. I prodotti Liqui Moly vengono nel frattempo venduti in più di 120 paesi.

 

Lla crescita degli ultimi dieci anni è stata impressionante, il fatturato della Liqui Moly (senza la Méguin) è triplicato. Dal 2006, anche la Méguin GmbH & Co. KG di Saarlouis, da decenni il fornitore di olio più importante della Liqui Moly, fa parte del consorzio d’imprese.

Liqui Moly non solo ha le sue radici in Germania, ma questa è anche la sua sede esclusiva di produzione. “‘Made in Germany’ è una promessa di qualità che manteniamo giorno dopo giorno”, dichiara il socio gerente Ernst Prost. “Dobbiamo il nostro successo alla grande efficacia dei nostri prodotti e non ai prezzi bassi.” Il marchio Liqui Moly si è imposto anche grazie alla vicinanza alla clientela dell’impresa. Se un cliente richiede un articolo ancora inesistente nell’assortimento, esso viene sviluppato e prodotto appositamente per lui.

 

Da decenni la Liqui Moly si occupa di tutto quello che si muove e non si limita solo alle auto o alle moto. I prodotti Liqui Moly vengono utilizzati nell’industria, per esempio anche nei generatori di torri eoliche, nelle macchine da lavoro, negli atv, insomma quasi ovunque ci sia qualcosa o qualche motore da lubrificare.

Alessandro Cortellessa

 

FacebookTwitter
X

Right Click

No right click