Garelli ha scelto come palcoscenico del proprio ritorno EICMA, nella città di Milano dove 99 anni fa tutto è iniziato, per presentare le sue e-bike e ciclomotori 100% elettrici.

A rilanciare il marchio è la società Armony, azienda specializzata nella produzione di biciclette elettriche, che ha siglato con Finsec, che dal 2006 aveva in portafoglio Garelli, un contratto d’affitto che ne prevede l’acquisto finale.

Garelli va così ad arricchire l’offerta di Armony, azienda guidata da Andrea Casadei e Giacomo Galeazzi, entrambi imprenditori di Riccione, che da 15 anni opera nel settore delle e-bike. Casadei e Galeazzi, tra l’altro, sono in società con Maurizio Setti, titolare della griffe Manila Grace nonché presidente della società di calcio Hellas Verona.

«La scelta è caduta su Garelli - spiega una nota - vista la volontà di acquisire un marchio dal grande valore storico allo scopo di innalzare ulteriormente il posizionamento di Armony. Ma l’impegno è soprattutto quello di mantenere vivo un pezzo di storia delle due ruote in Italia.

Dopo il dialogo avviato con Finsec lo scorso luglio l’operazione ha subito una forte accelerazione e nei giorni precedenti EICMA è stato sottoscritto davanti a un notaio l’accordo definitivo.

Il piano industriale, che è già operativo, prevede uno sviluppo strutturato in 2 diversi ambiti: motociclo ed e-bike.

Il Ciclone, un ciclomotore 100% elettrico, verrà realizzato in quattro allestimenti tra i quali uno vintage. Il Ciclone sarà un veicolo green con telaio in alluminio, motore Bosch e batteria Samsung agli ioni di litio; autonomia fino a 120 chilometri e ricarica della batteria in 3-4 ore. Verrà realizzata anche una collezione di e-bike, che è stata presentata in anteprima sempre ad EICMA, composta da mtb, trekking e city bikemotorizzate con i motori della tedesca Bosch o dell’italiana OLI.

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter