masthead

IL PILOTA ROCKSTAR ENERGY HUSQVARNA FACTORY RACING SUL PODIO DELLA SUPERCAMPIONE NEL PRIMO ROUND DELLA SERIE, A RIOLA SARDO

La coppia Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing in MXGP, composta da Pauls Jonass e Arminas Jasikonis, ha fatto la sua prima uscita in gara della stagione correndo la gara di apertura degli Internazionali d’Italia MX a Riola Sardo, in Sardegna.

La gara di Riola è stata un’occasione di mettere a punto la preparazione in vista del primo round del Campionato del mondo di motocross MXGP 2020, che si correrà in Gran Bretagna fra cinque settimane; tra i due alfieri Rockstar Energy Husqvarna è stato Jasikonis ad ottenere i migliori risultati, con un quinto posto nella manche MX1 e un ottimo terzo posto nella finale Supercampione, mista tra 450 e 250.

Come previsto, il fondo di sabbia soffice e pieno di canali del tracciato ha prodotto condizioni impegnative, che hanno messo alla prova i piloti di tutte le classi nelle tre finali 250, 450 e combinata. Come per molti altri piloti, questa era per Jonass e Jasikonis la prima volta che si schieravano dietro un cancelletto di gara quest’anno.

Nella prima manche MX1 è stato Jasikonis ad assicurarsi il miglior risultato per Rockstar Energy Husqvarna, con un quinto posto. Dopo una partenza non felicissima, il gigante lituano ha completato il primo giro in dodicesima piazza, per poi iniziare la sua rimonta. Ottavo al quarto giro, era sesto due giri più tardi; grazie a un ulteriore sorpasso al giro 13, ha poi completato la gara in un’ottima quinta posizione.

Per Pauls Jonass la prima manche della giornata non è stata facile, a causa del problema di arm pump che ha perseguitato l’ex campione del mondo MX2 per tutto il giorno. Scattato nei primi 10, Jonass ha conservato la sesta piazza fino al sesto giro, per poi perdere terreno chiudendo undicesimo.

Schieratosi con i migliori 20 piloti della 450 e i migliori 20 piloti della 250 per la manche Supercampione, Jasikonis ha di nuovo realizzato un’ottima prestazione, conquistando la terza piazza finale e un meritato podio. Dopo aver rischiato di cadere, trovandosi a dover passare sopra la moto di Mitchell Evans che era caduto all’uscita della seconda curva, AJ ha poi completato in quindicesima posizione un frenetico primo giro.

Come aveva fatto nella manche MX1, Arminas ha attaccato subito, portandosi dalla quindicesima all’ottava posizione nel corso del secondo giro. Mantenuto il suo ritmo, è salito in terza piazza alla settima tornata, conservandola poi fino al traguardo e raggiungendo così Tim Gajser e Jeremy Seewer sul podio della Supercampione.

Dopo aver mostrato una bella velocità ed essere arrivato ad occupare la quarta posizione al terzo giro della manche Supercampione, Pauls Jonass è stato costretto al ritiro al decimo giro per un problema tecnico.

Il team Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing tornerà ora in azione il 2 febbraio per il secondo round degli Internazionali d’Italia MX a Ottobiano.

Arminas Jasikonis: “Il tracciato di Riola è sempre tosto: è un allenamento straordinario, e mette davvero alla prova la tua tenuta fisica. Sono naturalmente molto contento di aver concluso terzo nella Supercampione e quinto nella manche MX1: è un modo molto positivo di concludere questa prima uscita. Correre con le 250 nella Supercampione non è facile, specialmente in partenza: le 450 sono dovute andare molto larghe alla prima curva, e quando Mitchell Evans è caduto in piena traiettoria sono dovuto passare sopra la sua moto. Il primo giro è diventato un caos, con piloti che cadevano un po’ dappertutto: ho solo cercato di restare in piedi ed essere sciolto. Le cose poi si sono sistemate, e ho lavorato sodo per superare in fretta e trovare le traiettorie migliori. La pista è diventata pesante, ma mi è piaciuta comunque. Porto a casa un bel paio di risultati, e ora torno ad allenarmi in vista della seconda tappa.”

Pauls Jonass: “Non sono i risultati che avrei voluto, ma è bello che la stagione sia cominciata. Ho sofferto molto per l’arm pump agli avambracci, e non ho potuto spingere quanto avrei voluto. Ho fatto delle belle partenze, la moto è fantastica e la velocità c’è, ma l’arm pump mi ha rallentato. Non me la sentivo di prendere rischi in quelle condizioni, anche perché la pista era molto più veloce del solito, con un sacco di piccole buche, e correrci con gli avambracci in fiamme non era per niente divertente. Ma come ho detto, è importante aver messo alle spalle questa prima gara. Non è stata una giornata facile, ma continueremo a lavorare e ci rivedremo alla seconda tappa degli Internazionali.”

Risultati – Internazionali d’Italia Motocross 2020, Round 1

MX1

1. Tim Gajser (Honda) 16 giri 29:34.762; 2. Mitchell Evans (Honda) 29:37.687; 3. Jeremy Seewer (Yamaha) 29:46.482… 5. Arminas Jasikonis (Husqvarna) 29:53.917; 7. Alberto Forato (Husqvarna) 30:03.533; 11. Pauls Jonass (Husqvarna) 30:56.277; 15. Andero Lusbo (Husqvarna) 31:19.669; 16. Johannes Nermann (Husqvarna) 30:01.335:25…

SUPERCAMPIONE

1. Tim Gajser (Honda) 16 giri 29:52.242; 2. Jeremy Seewer (Yamaha) 29:54.833; 3. Arminas Jasikonis (Husqvarna) 30:16.982… 8. Alberto Forato (Husqvarna) 31:04.589; 13. Mattia Guadagnini (Husqvarna) 31:33.903; 15. Johannes Nermann (Husqvarna) 31:55.143

Husqvarna Motorcycles Italia

X

Right Click

No right click