masthead


Il Gran Premio d'Italia - 43° Valli Bergamasche, quinto round del Campionato Mondiale EnduroGP disputato sabato e domenica a Rovetta (BG), ha riservato un epilogo dolceamaro per il Team JET-Zanardo.

Mentre Ruy Barbosa ha conquistato due splendidi secondi gradini del podio della classe Junior EJ2 e due quarti nella classifica Assoluta Junior per pochi secondi, Giacomo Redondi sabato è stato costretto al ritiro per l'impossibilità di continuare la gara causa il forte dolore alla costola fratturata la settimana precedente nel GP di Grecia. Il Red si è sottoposto a un’accurata visita da parte dello staff medico della Maglia Azzurra FMI e il Dottor Stefano Pazzano ha purtroppo evidenziato il rischio di contatto della costola con il polmone sinistro. Prognosi: massimo riposo per almeno quindici giorni.

Joe Wootton ha portato a termine una gara abbastanza difficile terminando due volte in ottava posizione, alternando buoni tempi a speciali meno adatte al suo stile di guida in quanto su rocce, mulattiere e pietre.

A tenere alto l'onore del Team JET-Zanardo è quindi stato il giovane cileno, vincitore di nove speciali delle ventiquattro disputate, con le restanti sempre nella top five.

Il team JET-Zanardo tornerà alle gare con la settima prova dei Campionati Assoluti d'Italia in programma a Crespano del Grappa (TV) il prossimo 13 luglio.

Ruy Barbosa #14

Due giorni di gara davvero difficili, in condizioni complicate, ma sapevo che la Valli non era una corsa semplice! Questo per me è stato un po’ come un secondo GP di casa e c’era tanto pubblico a supportarmi. Sono contento delle due seconde posizioni: ho spinto tanto e il ritmo era buono anche se ho fatto qualche errore e caduta di troppo”.

Joe Wootton #32

Gara difficile, soprattutto domenica ho avuto più difficoltà a mantenere il ritmo anche se spingevo. Ora abbiamo davanti a noi una pausa prima della prossima gara”.

Franco Mayr - Team Manager

Gara sfortunata per Redondi, che sembrava potesse recuperare dall’infortunio della Grecia, ma non ce l’ha fatta: sabato ha provato a correre con antidolorifici ma non hanno funzionato; domenica il dottore si è rifiutato di fare l’anestesia perché la costola poteva lesionare il polmone sinistro. Wootton ha corso delle belle speciali e ha fatto un terzo assoluto, ma questa è una gara che non c’entra nulla con il suo stile. Ruy ha fatto delle speciali molto belle, e ha conquistato due secondi nella J2”.

 

FacebookTwitter
X

Right Click

No right click