masthead

 bmw r 1250 rs test prova pregi difetti (52)

BMW R 1250 RS un mese di utilizzo opinioni e difetti prova test su strada

Dopo un mese di utilizzo quali sono le opinioni sulla BMW R 1250 RS ed i suoi difetti? Scoprilo!

 

Guarda la foto gallery dedicata!

Novità moto BMW 2021 elenco completo

BMW R 1250 RS prova su strada test pregi difetti prestazioni tutto quello che devi sapere

BMW R 1250 RS un mese di utilizzo opinioni e difetti prova test su strada

Dopo un mese di utilizzo quali sono le opinioni sulla BMW R 1250 RS ed i suoi difetti? Scoprilo!

Certamente ai veri “tester” non serve un mese per capire una moto, basta una curva, si chiudono le gomme e poi la ruota non ruota, il freno non frena, la gomma non gamma ed il prezzo è troppo elevato.

Vabbè io ci ho impiegato più tempo ... e senza chiudere la gamma ...

Certo che non è una moto che passa inoservata, soprattutto nella versione Sport.

Ci sali e capisci l’opulenza dello schermo da 6.5 pollici, i tastini, il sellone comodissimo e poi i suoi cilindroni ...

Tanta opulenza ha anche un peso ed infatti non è certamente un fuscello da muovere, o impari subito a parcheggiarla o ti ritrovi “impiccato”, almeno se non sei un “maciste”.

Però fatta l’abitudine, impari a regolarti con il peso e gli ingombri, senza aver paura di lasciare un cilindro attaccato ad una macchina o un muretto, ma è sempre meglio dargli del Lei ...

Sarà anche costosa, sarà BMW ... ma cavolo che bella strumentazione, chiara e ben visibile, non quegli schermi da “poveracci” con i numerini piccoli piccoli ... che vedi e non vedi una “cippa” ... idem per gli specchietti ...

Se sei un “tappo” benedici quel tastino che regola la sospensione posteriore, alzandola ed abbassandola, una comodità per chi tocca con difficoltà a terra, ma anche la possibilità di cambiare l’assetto della moto da turistico a sportivo, altra “chicca” che apprezzi, stai tranquillo e rilassato a goderti il panorama, poi trovi la strada che ti “stuzzica” il polso destro, “tic-tac-zac”, mappa Dynamic Pro, sospensioni Dynamic – Hight, una paciosa turistica si trasforma in una grintosa sportiva ...

Fallo con le altre ... alla fine ti ci abitui pure e trovi tutto il resto “giurassico” ...

Perchè la strada non è la pista.

Le sospensioni elettroniche Ducati e Aprilia sono ancora più sofisticate, ma su strada non ci sono grosse differenze reali.

Mi sarebbe piaciuto che ci fosse stato anche un set up personalizzabile ...

Il boxer con la fasatura variabile, ha una coppia da mettere paura, la moto pesa? Siete in due? Hai i bagagli? Sei in salita? Ma che ti importa!

Apri il gas e questi due mostri di cilindroni che vedi sotto ti danno una spinta che non trovi in nessun altra moto.

Prende i giri lentamente? Non è un quattro? Non allunga?

Tutto vero!

E dopo un mese non ci ho fatto l’abitudine ...

Ma spinge così tanto che ti ritrovi a 200 km/h in un attimo con il motore che gira lento e gli altri dietro con i loro motori che urlano come se dovessero spaccare tutto, ma sono dietro, almeno fino a quel punto.

Ecco, in ottica sport gli manca velocità massima ... se devi fare il “professore” servono almeno 280 km/h, meglio 300, qui a dueequaranta ti fermi ... però li prendi in un fazzoletto, non dopo 6 km di rettilineo.

Una cosa più psicologia che reale. Un vero difetto è che non ti dà la senzazione di velocità, se non impari alla svelta la patente ti dura poco ...

Il passeggero sta una “pacchia” ...

Usarla in città è facile, ma frustrante, perchè ingombrante e pesante, per assurdo in montagna ti stupisci come un “bisonte” simile possa essere tanto maneggevole e facile da guidare, oltre che redditizia in termini di prestazioni.

Il consumo è quello che è, c’è chi fa peggio, ma 20 km/l mi sembrano un buon risultato.

Freni più che buoni, ottimo il posteriore, poi ti abitui alla frenata semi integrale, impari a sfruttarla e non ne puoi più fare a meno ...

Altro trauma quando torni alla realtà ...

Il cavalletto centrale è utile ma quanto è faticoso issarla su ... Ma se metti l’ammortizzatore in Hight è tutto più facile ... come sempre se nasci “ricco” la vita è più comoda ...

Sotto la sella c’è la Trousse di attrezzi, utile per il bricolage a casa, perchè con tutta l’elettronica di questa moto la vedo dura risolvere un problema a bordo strada ...

Il cambio rumoroso?

Oddio, dopo i primi km di "sgomento" me ne sono letteralmente dimenticato ...

Il cupolino vibra? Vero, ma se non vibrava a certi regimi (bassi con marce lunghe) non si poteva regolare a piacimento ed alla bisogna ...

Con tutta quella “ciccia” però, uno sportellino per il telepass o il biglietto dell’autostrada potevano metterlo ...

Alla fine mi sono abituato anche al colore “giallo”

Che non è il giallo dei comuni “barboni” ma Austin Yellow Metallic Mat ...

Insomma giallo opaco/satinato metallizzato ... una sciccheria da signori ...

Dopo un mese, avrei ridato indietro il 99% delle moto con grande gioia ...

Pensavo di farlo anche con questa.

Ma proprio sto “barcone”?

Non c’era un S1000RR o anche XR?

L’ho restituita a malincuore ...

 

Se avete altre curiosità o dubbi scrivetemi pure: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

 

 

 

FacebookTwitter
X

Right Click

No right click