masthead


 

 

A partire dal 1° settembre 2020 Roberto Aloi è il direttore commerciale per il mercato internazionale delle moto TM Racing.

Persona di grande carisma, Aloi si è costruito una solida base professionale in ambito motociclistico lavorando prima come after sales area manager della Suzuki Italia poi come direttore commerciale dell’Andreani Group e della Termignoni.

 

Roberto cosa ti ha spinto ad accettare questo ruolo e cosa ti aspetti da questo nuovo incarico?

La principale motivazione che mi ha spinto ad accettare la proposta della TM è stata la volontà di essere di supporto al progetto della famiglia Serafini di dare un cambio generazionale all’azienda da qui ai prossimi 10 anni. Si tratta di un obiettivo a lungo termine per me molto stimolante in quanto si vuole impostare un discorso commerciale adeguato al mercato attuale impegnandosi con nuove operazioni in campi fino ad oggi inesplorati.

 

Lavorare ad un progetto del genere offrirà sicuramente la possibilità di apportare delle novità, hai già in mente qualche idea che puoi svelare?

Le novità arriveranno in base ai tempi e alle richieste del mercato. Di sicuro amplieremo la visione dell’azienda e ci impegneremo in campi nuovi per la TM ma sempre comunque correlati al mondo delle due ruote. Per il futuro ci proponiamo quindi nuovi interventi che fino ad oggi non erano stati presi in considerazione perché i tempi non erano ancora maturi.

 

Quali obiettivi ti proponi di raggiungere come direttore commerciale TM?

La principale operazione di crescita della TM Racing sarà ampliare ulteriormente la sua presenza a livello europeo ed internazionale con strategie di marketing completamente nuove e una particolare attenzione ai giovani utenti del fuoristrada, settore dove la Casa pesarese è specializzata, così da avere nel futuro un cliente maturo fidelizzato al nostro brand. Per fare questo continueremo a investire molto nella qualità, da sempre prerogativa delle moto TM.

 

There is something new in TM: the International Sales Manager”: perché si è adottato questo leitmotiv per il tuo ingresso in azienda?

Il leitmotiv adottato nasce dalle operazioni messe in campo da TM verso una fase di rinnovamento e progresso. Dopo gli investimenti in strutture, tecnologie e personale, mancava un cambio importante nel reparto commerciale per dare seguito all’obiettivo aziendale: da qui la scelta di introdurre la figura dell’International Sales Manager.

 

Chi è Roberto Aloi a livello professionale? Raccontaci le tappe fondamentali della tua formazione e delle tue esperienze lavorative.

Mi sono concentrato nel settore delle moto fin dall’inizio della mia carriera lavorativa: prima ho fatto parte del gruppo vendite della Suzuki Italia come after sales area manager, poi sono stato per 17 anni sales manager dell’Andreani Group, azienda commerciale che mi ha formato professionalmente avendo lavorato a 360° nell’accessoristica delle moto, dopodiché ho affrontato un’altra appagante esperienza di quasi tre anni con il costruttore di impianti di scarico Termignoni, dove sono cresciuto anche a livello di formazione tecnica e industriale, dato che avevo un contatto più diretto con tutto passaggio di produzione, dalla materia prima al prodotto finito. Ora è nata l’opportunità di essere a fianco di una Casa motociclistica e per me è uno stimolo importante, quello che mi mancava per scegliere di affrontare una nuova avventura professionale.

 

Quindi qualcosa di nuovo non solo per la TM, ma anche per te…

Certamente, perché lavorare per un costruttore di moto ha molte più responsabilità ma dà anche molti più stimoli, in quanto non si parla più solo di un prodotto ma di tutti i componenti di una moto, che devono essere scelti accuratamente per poterla vendere nei diversi mercati. Bisogna quindi lavorare a 360° con una visione molto più complessa e ampia, in quanto si deve interagire con i diversi gusti dei clienti, da quelli più giovani a quelli più adulti, sposando diversi mercati e spingendosi in quelli più in espansione.

 

Da dove è nata la tua passione per le moto?

L’ho avuta fin da piccolo e ha avuto la sua consacrazione a 16 anni quando ho iniziato a correre nel campionato italiano velocità. Anche se i risultati a livello sportivo erano un po' scarsi, questa passione mi ha comunque portato a credere che ne avrei potuto fare un’attività lavorativa e infatti da questo punto di vista ho raccolto risultati sicuramente più gratificanti. Anche perché ritengo che l’amore a 360° per la moto sia il fattore determinante per far sì che il lavoro si mantenga sempre ai massimi livelli e dia i migliori risultati. Quando si lavora con una passione forte alle spalle non esistono tempi o momenti morti che fanno sentire pesante la propria attività.

 

Questi sono quindi i lati della tua personalità che si coniugano con la tua professione?

Assolutamente sì, perché vivo la mia vita professionale quasi senza distacco dalla mia vita privata, praticamente posso parlare di una passione lavorativa, che mi ha dato e continua a darmi enormi soddisfazioni.

 

Se ti dovessi descrivere in poche parole, cosa diresti di te?

Che le sfide sono all’apice del mio modo di vedere e concepire la vita. Una competizione più grande è e più mi stimola. Le cose semplici mi vengono a noia, mentre quelle più difficili le trovo allettanti. Per questo posso definirmi caparbio e determinato.

 

Determinato e sempre in cerca di nuove sfide…

Nel lavoro prediligo i progetti a lungo termine, anche perché lavorare per una stessa azienda per anni consolida la figura, ma credo ci siano momenti nella vita in cui si deve fare il grande salto. Quando si sente di avere raggiunto una maturità professionale e personale, è il momento di compiere scelte migliorative; diversamente significa che non ci si vuole mettere in gioco, ma questo non fa parte di me.

 

I dealer cosa si dovranno aspettare da Roberto Aloi?

L’obiettivo più importante sarà far riconoscere la TM Racing fra i top brand delle moto da fuoristrada e non solo, con una particolare attenzione al mondo delle competizioni offroad, com’è è giusto che sia considerati gli oltre 40 anni di esperienza nel settore.

I concessionari TM si devono quindi aspettare un miglioramento di immagine e di comunicazione del brand, che si affiancherà a una sempre maggiore evoluzione tecnologica portando la TM Racing al pari delle Case più blasonate e conosciute.

Cerca offerte e promozioni Moto Componenti Accessori Abbigliamento

FacebookTwitter
X

Right Click

No right click