masthead

DUCATI SCRAMBLER ICON DARK 2020 (17)

Vai alla Foto Gallery Ducati Scrambler 2020

Foto Ducati Communications Department

Materiali moderni e autentici sono mixati alla perfezione sullo Scrambler. L’alluminio delle nuove e più muscolose guance si sposa alla perfezione con l’acciaio del serbatoio a goccia e il vetro del nuovo faro anteriore. Finiture di pregio come i carter motori verniciati in nero, le alette dei cilindri spazzolate impreziosiscono lo Scrambler.

L’inedito proiettore anteriore dotato di DRL (Daytime Running Light) permette di essere ben riconoscibili nel traffico, anche di giorno, così come i nuovi indicatori di direzione a LED che si spengono automaticamente dopo ogni svolta. I più ergonomici commutatori del manubrio permettono di scorrere più facilmente il menù della strumentazione LCD che ora visualizza anche la marcia inserita e il livello del carburante.

Sullo Scrambler il manubrio largo, la nuova sella piatta e il rinnovato setup delle sospensioni garantiscono una posizione di guida comoda, rilassata e un comfort di marcia superiore. Il nuovo ABS Cornering Bosch innalza ai massimi livelli la sicurezza attiva in frenata, permettendo di godersi a pieno la moto senza pensieri. Il nuovo comando frizione idraulico garantisce un azionamento più morbido mentre la leva regolabile, così come quella del freno anteriore, permettono di adattare secondo le proprie esigenze la distanza dal manubrio.

Il Ducati Multimedia System consente di poter viaggiare ascoltando la propria musica preferita come rispondere alle telefonate o parlare col passeggero grazie all’interfono.

Scrambler Full Throttle

La “Full Throttle” prende ispirazione dallo Scrambler da flat track guidato dal messicano Frankie Garcia nel campionato americano Super Hooligan 2018. Il serbatoio bicolore giallo/nero con riga bianca sul quale è posto il logo dedicato è uno spiccato richiamo alla moto del messicano così come la nuova parte posteriore, di chiara ispirazione racing. La nuova sella è dotata di cover sella passeggero verniciata come il serbatoio e tabelle portanumero gialle con bordo bianco trasformano completamente la Full Throttle in una moto inedita.

Lo Scrambler Full Throttle è equipaggiato con uno scarico doppio terminale omologato per l’uso stradale. Il manubrio basso a sezione variabile leggero ed ergonomico ed il parafango anteriore corto sono poi segni distintivi dello Scrambler® Full Throttle, destinato a chi vuole una moto perfetta per l’uso quotidiano, senza però rinunciare ad uno stile racing.

Scrambler Café Racer

Lo Scrambler Café Racer è l’interpretazione Scrambler delle leggendarie moto che negli anni ’60 hanno dato vita a una vera e propria rivoluzione nel mondo delle due ruote. Spirito libero e stile: lo Scrambler Café Racer, nella sua nuova grafica “Silver Ice Matt” con telaio blu, prende ispirazione dalle moto sportive Ducati del passato come la 125GP Desmo.

Negli anni ‘60, a Londra, un gruppo di giovani motociclisti coraggiosi e visionari, i “Ton – Up Boys” del movimento Rocker, iniziarono a preparare le proprie moto per sfide di accelerazione tra un bar e l’altro: la gara doveva durare il tempo di una traccia musicale del Juke Box.

Da allora la cultura Café Racer ha conquistato tutto il mondo, diventando un fenomeno globale.

Il mondo Scrambler e la cultura Café Racer hanno in comune uno stile che coinvolge oltre la moto anche abbigliamento e accessori.

Lo Scrambler Café Racer reinterpreta quello che è stato uno dei movimenti più influenti della storia del motociclismo.

Le nuove ruote a raggi da 17’’ con pneumatici Pirelli DIABLO™ ROSSO III nelle misure 120/70 ZR 17 all’anteriore e 180/55 ZR 17 al posteriore sono il cuore di questa versione che mantiene un’anima Scrambler®, offrendosi a molteplici possibilità di personalizzazione.

I semimanubri in alluminio con specchietti applicati alle estremità sono di tipica ispirazione “race” anni ‘60, mentre la pompa freno anteriore di tipo radiale è un elemento tipicamente moderno in grado di garantire frenate da vera moto sportiva. Anche lo scarico con doppio terminale e cover in alluminio verniciate in nero, il cupolino, i portanumero laterali con il numero 54 in onore a Bruno Spaggiari e il parafango corto sono un chiaro riferimento alle moto

che sfrecciavano per le strade inglesi degli anni ’60.

Scrambler Desert Sled

La Desert Sled arriva direttamente dal deserto e dalle montagne della California ispirandosi al mondo delle moto fuoristrada che negli anni ’60 e ’70 hanno fatto storia negli Stati Uniti.

Le Desert Sled sono nate americana nel Southwest californiano e nella Baja in Mexico tra gli anni ’60 e ’70. Erano moto stradali di oltre 500 cm3 , private di ogni accessorio non essenziale e sulle quali venivano montate gomme da offroad, cerchi a raggi, sospensioni modificate e piastre paramotore. Il nome Desert Sled, “Slitta da Deserto”, deriva proprio dalla piastra paramotore, indispensabile per riparare la moto dai detriti e dalle impervie strade desertiche.

Con il passare degli anni questo tipo di moto sono diventate una vera e propria “categoria a parte” nel mondo delle due ruote: fino ad allora niente si era mai avvicinato a uno stile simile.

Lo Scrambler Desert Sled riprende esattamente questo spirito, senza dimenticare i valori di lifestyle propri di Scrambler®. Grazie al telaio di colore rosso, al forcellone alle piastre di sterzo e alle sospensioni dedicate, alle ruote a raggi con anteriore da 19’’ e alle linee inedite, questa è la moto ideale per tutti quelli che desiderano poter uscire dalle strade asfaltate e affrontare percorsi meno battuti.

L’attitudine al fuoristrada dello Scrambler® Desert Sled è sottolineata inoltre dalla presenza della griglia omologata per il proiettore anteriore, parafanghi alti appositamente disegnati per questa versione e ovviamente il paramotore.

Questa versione Scrambler è caratterizzata da una posizione di guida dedicata, grazie a una sella con nuovo rivestimento che mantiene la seduta di 860 mm (è disponibile come optional una sella con altezza ridotta di 20 mm), sospensioni Kayaba regolabili (con forcella da 46 mm di diametro) con escursione di 200 mm e pedane di ispirazione fuoristradista con gommini amovibili. Le pedane del passeggero, separate da quelle del pilota, possono essere rimosse.

La Desert Sled è dotata anche di un Riding Mode “Off Road” nel quale è possibile disinserire l’ABS per la guida in fuoristrada.

Le ruote dello Scrambler Desert Sled sono a raggi con canale nero nelle misure di 19’’ all’anteriore e 17’’ al posteriore e montano i pneumatici Pirelli SCORPION RALLY STR nelle misure 120/70 R 19 M/C 60V M+S TL anteriore e 170/60 R 17 M/C 72V M+S TL posteriore. Gli SCORPION RALLY STR conciliano le migliori prestazioni di uno pneumatico da fuoristrada con quelle di uno pneumatico da enduro street.

FacebookTwitter
X

Right Click

No right click