masthead

Indice articoli

 

ducati multistrada 950s 2019

 

Ducati Multistrada 950 Prova su strada tutto quello che devi sapere prima di acquistare la tua Ducati Multistrada,pregi difetti prestazioni inconvenienti e problemi

 

Ducati Multistrada 950 Prova su strada – La moto in test

La nuova Ducati Multistrada 950 differisce abbastanza dalla “sorellona” 1200, non solo per la minore cilindrata, ma soprattutto per la ruota anteriore da 19 pollici, che apre la strada ad un comportamento off road decisamente migliore rispetto a quello che si poteva fare con la Ducati Multistrada 1200 e le sue ruote da 17 pollici.

Cuore della moto è il bicilindrico Testastretta 11° da 937 cm3 con 113 CV (83,1 kW) a 9.000 giri/minuto e una coppia massima di 9.8 kgm (96,2 Nm) a 7.750 giri/minuto. Come tutti gli ultimi motori Ducati, gli intervalli di manutenzione sono ridotti al minimo: 15.000 Km o 12 mesi e con controllo gioco valvole ogni 30.000 km.

Nuove le teste, dove sono stati rivisti il circuito dell’olio e i condotti d’aspirazione sui coperchi per l’aria secondaria; nuovi i corpi farfallati a sezione cilindrica con diametro di 53 mm comandati da un sistema full Ride-by-Wire.

Anche la centralina e il sistema di iniezione elettronica sono nuovi per questa motorizzazione. L’ impianto di scarico è del tipo 2-1-2 con silenziatore laterale. La frizione è a bagno d'olio con funzione antisaltellamento, con comando a cavo. Il serbatoio ha una capacità di 20 litri.

Il telaio è il classico traliccio anteriore con tubi di grosso diametro e ridotto spessore, con telaietti laterali in alluminio. Nuovo il forcellone bibraccio in allumino fuso in conchiglia e verniciato nero. La forcella anteriore ha steli rovesciati da 48 mm di diametro con 170 mm di escursione, piedino fuso dedicato, regolabile in tutte le caratteristiche precarico molla, freno idraulico in estensione e compressione.

Al posteriore un ammortizzatore Sachs collega il forcellone al telaietto fuso di sinistra: è anch’esso regolabile nel precarico molla in remoto con torchio idraulico e nei freni idraulici in estensione e compressione. La molla è progressiva, con conseguente aumento del comfort di guida anche con veicolo a pieno carico. L’escursione della sospensione posteriore è di 170 mm.

I cerchi in lega della Multistrada 950 sono equipaggiati con pneumatici Pirelli SCORPION™ Trail II nelle misure 120/70 R19 anteriore e 170/60 R17 posteriore. L’impianto frenante anteriore è realizzato con pinze radiali monoblocco Brembo M4-32 a 4 pistoncini da 32 mm di diametro e 2 pastiglie, pompa assiale e doppio disco anteriore da 320 mm. Al posteriore troviamo un singolo disco da 265 mm di diametro con pinza flottante, sempre Brembo.

Dotata del pacchetto DSP (Ducati Safety Pack) che comprende ABS e Ducati Traction Control con quattro differenti Riding Mode (Sport, Touring, Urban ed Enduro), grazie a impostazioni differenti dei sistemi ABS e DTC (Ducati Traction Control).

L’impianto frenante Brembo dotato di sistema ABS fornito dalla centralina Bosch 9.1MP con sensore di pressione integrato, che è parte integrante del Ducati Safety Pack (DSP) è regolabile su tre livelli; il livello 1 del sistema adatta l'intervento dell'ABS all’uso offroad senza intervenire sul posteriore e non prevede l'attivazione del meccanismo anti-sollevamento del posteriore.

Il livello 2 fa intervenire l’ABS sia all’anteriore sia al posteriore ma non prevede l'attivazione del meccanismo anti-sollevamento del posteriore. Il livello 3, infine, corrisponde al massimo grado di intervento e assicura massima stabilità in frenata e controllo del sollevamento del posteriore.

L’intervento dell’ABS è disinseribile in qualsiasi Riding Mode e rimane disinserito anche al successivo Key-On. Il DTC (Ducati Traction Control) della Multistrada 950 è in grado di rilevare e successivamente controllare il pattinamento della ruota posteriore, grazie all’intervento sia sull’anticipo di accensione sia sul controllo delle farfalle.

Il sistema consente di scegliere tra 8 diversi profili, ciascuno dei quali è stato calibrato per offrire un valore di tolleranza allo slittamento del posteriore commisurato a livelli progressivi di capacità di guida (classificati da 1 a 8). Il livello 1 è caratterizzato dal minimo grado di intervento del sistema e, assieme al livello 2 è adatto all’uso fuoristrada.

Il livello 8 offre invece il massimo intervento del sistema ed è l’ideale sull’asfalto bagnato. I livelli di DTC sono preimpostati all’origine per ciascuno dei quattro Riding Mode, ma possono essere personalizzati in base alle caratteristiche del pilota e salvati dai singoli menu di impostazione.

L’intervento del DTC è disinseribile in qualsiasi Riding Mode e rimane disinserito anche al successivo Key-On. La Multistrada 950 è dotata di quattro Riding Mode (Sport, Touring, Urban ed Enduro) ciascuno dei quali è stato programmato per agire sul sistema elettronico Ride-by-Wire (RbW) di controllo del motore e sui livelli di intervento di ABS e DTC.

Touring

Il Riding Mode Touring fornisce 113 CV di erogazione con una risposta progressiva del Ride-by-Wire all'apertura del gas, maggior intervento del sistema DTC (livello 5) e alto livello di intervento dell'ABS (livello 3) con massima stabilità in frenata e controllo del lift-up.

Sport

Selezionando il Riding Mode Sport si ottiene una moto adrenalinica, spinta da una potenza di 113 CV. Questo Riding Mode è caratterizzato da una risposta diretta del Ride-by-Wire all'apertura del gas, ridotto intervento del sistema DTC (livello 4) e basso livello di intervento dell'ABS (livello 2) con nessun controllo del sollevamento del posteriore.

Urban

Il Riding Mode Urban fornisce 75 CV di potenza massima e una risposta progressiva del Ride-by-Wire all'apertura del gas, intervento ancora più consistente del sistema DTC (livello 6) e alto livello di intervento dell'ABS (livello 3) con massima stabilità in frenata e controllo del sollevamento del posteriore.

Enduro

Il Riding Mode Enduro fornisce alla Multistrada 950 75 CV di potenza massima con una risposta progressiva del Ride-by-Wire all'apertura del gas, intervento adeguato del sistema DTC (livello 2) e adeguato all’uso fuoristrada e livello di intervento dell'ABS (livello 1) senza controllo del sollevamento del posteriore.

Il cruscotto è costituito da un ampio LCD ad alta visibilità con le indicazioni principali e secondarie. L'unità fornisce indicazioni relative a velocità, giri motore, marcia, totalizzatore, trip1 e trip2, temperatura liquido raffreddamento motore, livello carburante e orologio. Viene inoltre mostrato il Riding Mode impostato, autonomia residua, consumo istantaneo, consumo medio, velocità media, temperatura aria, tempo di viaggio e allarme fondo ghiacciato.

La sella della Multistrada 950 è alta da terra 840 mm (disponibili come accessori Ducati Performance una sella bassa da 820 mm e una sella alta da 860 mm); il largo manubrio a sezione variabile è montato su silent-block, il cupolino è regolabile in altezza ed è presente un vano porta oggetti sotto la sella passeggero per contenere kit attrezzi, libretto uso e manutenzione della moto o altri oggetti personali.

Non mancano le prese di corrente, poste in zona plancia cruscotto, oltre una presa USB, posizionata nella zona sotto la sella, alla quale è possibile collegare lo smartphone per ricaricarlo; il faro posteriore è a led.

Due i colori disponibili: il classico Rosso Ducati con telaio Racing Grey e cerchi ruota grigio opaco, oppure nel Star White Silk con telaio Racing Grey e cerchi ruota grigio opaco.

Sono inoltre disponibili i seguenti pacchetti di personalizzazione:

• Touring Pack: valigie laterali e cavalletto centrale. (presente sulla moto in test)

• Sport Pack: scarico omologato Ducati Performance by Termignoni (rispetta i requisiti omologativi dei paesi UE), tappi telaio in alluminio ricavati dal pieno, tappo serbatoio pompa freno anteriore in alluminio ricavato dal pieno.

• Urban Pack: top case, borsa da serbatoio con tank lock e USB hub per ricarica apparecchiature elettroniche.

• Enduro Pack: faretti supplementari a LED, componenti Ducati Performance by Touratech: barre di protezione motore, protezione in alluminio per il radiatore dell’acqua, paracoppa in alluminio, base cavalletto laterale ampliata e pedane pilota da fuoristrada

Nel prossimo paragrafo analizzeremo le finiture e la qualità generale.

FacebookTwitter
X

Right Click

No right click