DUCATI PANIGALE V4 R 2019 scheda tecnica novità prestazioni

La Panigale V4 R si posiziona come la massima espressione delle moto Ducati da competizione omologate per l’uso stradale.

Rispetto alle precedenti versione “R”, la Panigale V4 R è ancora più specialistica. Le modifiche non si limitano al motore ed alle sospensioni, ma per la prima volta comprendono anche la carena, disegnata direttamente da Ducati Corse in collaborazione con il Centro Stile Ducati per migliorare l’efficienza aerodinamica in pista.

Il V4 a 90° da 1.103 cm3 lascia il posto al Desmosedici Stradale R da 998 cm3 per rientrare nei limiti di cilindrata imposti dal campionato WSBK. La moto è vestita con una nuova carena che integra le appendici aerodinamiche di derivazione MotoGP, le sospensioni Öhlins sono di tipo racing a regolazione meccanica e il forcellone in alluminio ha il perno regolabile su quattro posizioni. Il telaio “Front Frame” è modificato per raggiungere specifici target di rigidezza condivisi con Ducati Corse. I sofisticati controlli elettronici mutuati dalla Panigale V4 S sono stati rivisti nelle soglie di intervento per assecondare al meglio i piloti professionisti.

Il risultato sono 221 CV (162kW) erogati a 15.250 giri/minuto, (valori riferiti all’omologazione EU). 2.250 giri/minuto più in alto rispetto al picco di potenza massima del motore V4 da 1.103 cm3.

Ducati Panigale V4 R

Colore

Livrea “R” con serbatoio in alluminio a vista

Principali dotazioni di serie:

Desmosedici Stradale V4 a 90°, versione “R”, 998 cm3 da 221 CV (162 kW) a 15.250 giri/minuto

Albero motore forgiato in acciaio con corsa ridotta

Pistoni stampati in alluminio ad un segmento più raschia olio

Bielle in titanio

Valvole di aspirazione in titanio

Corpi farfallati ovali con diametro equivalente di Ø 56 mm e farfalle aerodinamiche

Cornetti aspirazione a lunghezza variabile dedicati

Collettori di scarico di lunghezza ottimizzata

Teste con condotti di aspirazione maggiorati

Filtro aria Sprintfilter ad elevata permeabilità

Frizione a secco STM EVO-SBK

Telaio “Front Frame” in lega di alluminio alleggerito e con rigidezze ottimizzate

Forcella Öhlins NPX 25-30 pressurizzata a regolazione manuale

Ammortizzatore Öhlins TTX36 a regolazione manuale

Ammortizzatore di sterzo Öhlins a regolazione manuale

Forcellone monobraccio in alluminio con altezza pivot regolabile su 4 posizione

Cerchi forgiati in alluminio Marchesini in colore “total black”

Pneumatici Pirelli Diablo Supercorsa SP con posteriore 200/60

Impianto frenante con pinze monoblocco Brembo Stylema

Carena aerodinamica con appendici aerodinamiche in fibra di carbonio

Serbatoio da 16 litri in alluminio con lay-out racing

Parafango anteriore in fibra di carbonio

Riparo calore collettori posteriori in fibra di carbonio

Sella dedicata

Trasmissione finale 15/42 con catena 520

Cruscotto full-TFT da 5”

Riding Mode (Race, Sport, Street)

Pacchetto elettronico con Inertial Measurement Unit a 6 assi (6D IMU), comprendente:

ABS Cornering Bosch EVO; Ducati Traction Control (DTC) EVO; Ducati Slide Control (DSC); Ducati Wheelie Control (DWC) EVO; Ducati Power Launch (DPL); Ducati Quick Shift up/down (DQS) EVO; Engine Brake Control (EBC) EVO

Pit Limiter

Lap Timer EVO

Pulsanti per selezione rapida dei controlli

Ducati Multimedia System (DMS)

Proiettore full-LED con DRL

Configurazione mono posto

Ducati Data Analyser (DDA+) con modulo GPS

Batteria agli ioni di litio

Componenti a corredo: cover foro specchi in alluminio, kit rimozione porta-targa

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to TwitterInstagram YouTube