La nuova Honda CB300R Neo Sports Café ha suscitato molti apprezzamenti e diverse critiche, vediamole.

Tra gli appassionati, l’estetica generale della moto è stata considerata ottima, così come lo sono le finiture generali, se pure inferiori al modello 1000, ma superiori a quello di moto di pari cilindrata. Tra gli aspetti che convincono meno c’è il manubrio, che tutti avrebbero voluto in alluminio anodizzato, e le dimensioni degli pneumatici, che si sarebbero voluti più grandi e “scenografici”.

Vero difetto è il motore, monocilindrico e con una potenza per nulla esaltante, pur nelle limitazioni della patente A2. In molti avrebbero auspicato un motore bicilindrico, e comunque una maggiore potenza, al limite di quanto concesso dalla attuale normativa.

Il prezzo, poi, è considerato abbastanza elevato, considerando che è una naked e che con poco di più si possono raggiungere altre moto, più costose, ma ben più corpose.

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to TwitterInstagram YouTube