La nuova Suzuki Katana 2019 ha suscitato molto interesse con pareri positivi e negativi, vediamo gli aspetti positivi e negativi.

In generale, la moto è stata giudicata positivamente da tutti se pure tutti si aspettavano una moto più innovativa e di rottura e non una moto basata sulla Suzuki GSX-S 1000. Infatti, in molti avrebbero auspicato un progetto innovativo, con telaio dedicato, più vicino possibile alla GSX-R 1000 ed un motore turbo.

In sostanza una “Ammazza Ipersportive”, potente, potentissima, leggera e con una ciclistica al top pensata per un utilizzo stradale.

L’aver mutuato motore e ciclistica dalla GSX-S è giudicato positivo per l’affidabilità e la qualità della moto di partenza.

Tutti hanno giudicato male il manubrio da naked, mentre avrebbero preferito due semi manubri, magari rialzati; rimane poi l’incognita prezzo, sicuramente maggiore del GSX-S 1000.

Proprio perchè si tratta di un modello storico, ci si aspettata volto di più da Suzuki, che in definitiva ha solo “acquistato” una carrozzeria realizzata da uno studio italiano, infatti realizzata su base Suzuki GSX-S.

Al momento, il difetto vero rimane la base tecnica poco personale, staremo a vedere se l’estetica riuscirà a superare questa accoglienza tiepida nei confronti di un modello storico.

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter