masthead

Harley Davidson 883 Iron 2019 prova su strada test opinioni pareri

harley davidson iron 2019 prova (2)

Entriamo subito nel vivo della prova della Harley Davidson 883 Iron 2019.

Come tutte le Harley la qualità costruttiva è eccelsa, difficile trovare un difetto, saranno anche rozze, ma tutto si può dire che non siano fatte con materiali di qualità e finiture perfette, a partire dalle vernici, per passare alle cromature. Niente plastica, ma solo metallo …

I comandi sono facili da azionare e morbidi, la sella è bassa da terra e tutti toccano i piedi con facilità, la strumentazione è minimale, ma c’è tutto quello che serve realmente.

Il motore è molto regolare, non mancano le vibrazioni, ma non si sentono, si vedeno le teste che vibrano, ma la cosa vinisce a questo aspetto caratteristico ed unico.

La potenza non è elevata, ma c’è tanta coppia in basso; il cambio è preciso, non morbidissimo, ma efficace. Buona la frenata, ma occorre tirare forte la leva, se pure meno che in passato.

La maneggevolezza è ottima, una vera bicicletta, molto facile da guidare e confortevole, grazie all’ottima sella ed alle sospensioni morbide. Il riparo arodinamico è inesistente, ma non è una moto da autostrada, invece diverte nei percorsi ricchi di curve affrontati a basso allegro ma non troppo, dove tutto è perfetto, dalla frenata alla taratura delle sospensioni. Perfetto per divertirsi in tranquillità senza ansia da prestazioni.

Alla fine rimane una moto unica nel suo genere ed ineguagliata. Altre custom andranno anche bene, saranno anche migliori e costeranno anche meno, ma il fascino di una Harley non si discute, anche quando si parla della piccola 883, che a dispetto di altri marchi è tutto che la figlia povera degli altri modelli Harley, tutto tranne il vorrei ma non posso: insomma una vera Harley, unica ed inimitabile, proposta anche ad un prezzo per nulla esagerato ed ottimo per la sua qualità costruttiva.

harley davidson iron 2019 prova (3)

 

 

 

 

 

 

FacebookTwitter
X

Right Click

No right click