masthead


L’atelier riminese presenta a Milano, in occasione del Salone Internazionale del Motociclismo Eicma 2015, entusiasmanti novità che ampliano la presenza di Bimota nel mercato motociclistico mondiale.

Tesi 3D RaceCafe

È la nuova interpretazione tecnica e stilistica del progetto Tesi ideata e sviluppata all’interno dell’azienda nel lontano 1983.

La Tesi 3D RC si affianca alla Tesi 3D Naked per andare incontro alle richieste del nuovo segmento “Cafè Racers” in continua espansione ed evoluzione.

La ciclistica innovativa Bimota prevede i due forcelloni, anteriore e posteriore, in struttura composita.

Lega leggera nella zona di fissaggio dei mozzi e tubi in carbonio strutturale per quanto riguarda i tralicci.

La Tesi 3D RC ha la possibilità di variare le altezze della moto in maniera multipla e millimetrica grazie ai due eccentrici nei quali sono infulcrate la sospensione anteriore e posteriore.

L’avantreno ha un range di regolazione di 9,5mm mentre il retrotreno arriva a 14mm.

Le due possibilità di regolazione garantiscono una variazione massima dell’altezza di 23mm se regolate simultaneamente nella stessa direzione.

Questa particolarità tecnica coadiuvata dal nuovo motore Ducati 803cc permette alla Bimota di posizionare la nuova Tesi 3D RC in un segmento di mercato nuovo, dove le innovazioni tecniche ed elettroniche hanno la finalità di rendere le moto Bimota sempre più

facili da guidare e gestire.

 

Bimota Impeto

L’ultima versione della Hyper-Naked si evolve sia dal punto di vista tecnico che estetico.

Il nuovo motore Diavel con doppia accensione garantisce prestazioni elevatissime in questa rielaborata versione della ciclistica Bimota che viene implementata con tutti i controlli elettronici di ultima generazione :

- ride by wire (farfalla motorizzata)

- traction control

- ABS

La “Bimota Impeto” prevede la possibilità di implementare le performance grazie ad una serie di optional disponibili sul catalogo accessori “Bimota Experience”:

- Telaio con struttura composita, lega leggera e tubi di carbonio strutturale

- Forcellone con struttura composita, lega leggera e tubi di carbonio strutturale

- Dashboard con schermo TFT a colori da 3,5” con struttura in lega leggera ricavata dal pieno, sistema di acquisizione dati integrato e GPS con riconoscimento automatico del circuito.

Per uso agonistico è previsto anche i l nuovo ki t di sovralimentazione.

 

SuperCharger

Già sperimentato in passato all’interno della factory riminese, il kit di sovralimentazione, attuato mediante compressore volumetrico a doppio stadio, fa ora il suo ingresso sul listino Bimota.

Il kit prevede la possibilità per le moto Bimota equipaggiate con il motore raffreddato ad acqua, di aumentare i valori di potenza e soprattutto coppia tra il 15% ed il 20% a seconda dei motori. Il kit è realizzato con una cascata di ingranaggi all’interno del carter frizione per la moltiplicazione dei giri motore e prevede il posizionamento del compressore all’interno della “L” per una concentrazione delle masse ottimale.

Controlli elettronici di gestione motore che possono essere tenuti sotto controllo con il software dedicato del Data-Logger completano il kit conferendo alla “Bimota Impeto” caratteristiche da vera bruciasemafori.

 

BB3 Kit

Il nuovo Kit BB3 è indirizzato agli utenti che ritrovano in Bimota lo spirito che ha contraddistinto l’azienda sin dalla sua nascita nel lontano 1973, rinnovando il fascino della prima realizzazione in kit fatta da Bimota, la HB1.

Oggi come allora Bimota fornisce ai piloti “privati” tutto il necessario, ad eccezione dei particolari BMW, per assemblare all’interno del proprio reparto corse l’ultima evoluzione della tecnologia Bimota in ambito corse.

Il kit è disponibile sia in versione “strada” che in versione “racing”.

 

FacebookTwitter
X

Right Click

No right click