masthead


 

CORSI DI LAUREA

 

È stato un finale stagione di grande qualità quello andato in scena a inizio ottobre sulla pista Tazio Nuvolari di Cervesina. Un round finale con poco meno di ottanta partenti, dei quali una decina stranieri provenienti da diversi paesi d’Europa tra cui Olanda, Slovenia, Svizzera, Francia, Ungheria, Germania, Spagna, e incredibili velocità di oltre 160 Km/h che gli scooter della 100 Big Evolution Open hanno registrato sul lungo rettilineo di arrivo tra spettacolari giochi di scie. Un finale dagli alti contenuti tecnico-agonistici che ha ribadito la qualità della Polini Italian Cup, il campionato italiano organizzato dal Moto Club Bergamo aperto a ogni marca di scooter con piena libertà ai preparatori di utilizzare anche prodotti concorrenti alla Polini, così da rendere ancora più interessante le sfide. Lotta aperta per i titoli sino alle seconde manche di gara: vincitore della Scooter 100 Big Evolution Open è stato l’ufficiale Polini Filippo Corsi, che ha preceduto sul podio il compagno di squadra Matteo Tiraferri e l’olandese Sarik Roufs. Nel Trofeo Derapage Vent 80 titolo per Giuseppe Russo.

 

STANDING OVATION

Non sembra neppure che siano passati quasi 15 anni da quando nel 2005 il Moto Club Bergamo organizzò la prima edizione della Polini Italian Cup. Parliamo di quello che potrebbe essere titolato come un vero e proprio Campionato Europeo della specialità. Così l’ultima prova disputata sull’impianto Tazio Nuvolari di Cervesina si è trasformata in una vera e propria sfida internazionale. Il weekend è iniziato il sabato, con prove libere e una grande festa per celebrare l’ultima tappa, ed è continuato nella giornata di domenica 6 ottobre all’insegna di una gara ricca di spettacolo e sfide per l’assegnazione dei titoli tricolori in palio. Quest’anno le gare della Polini Italian Cup hanno spaziato da nord a sud, passando dalle piste di Latina, Viterbo, Adria, Ottobiano, Pomposa. Gare sempre ricche di spettacolo, adrenalina, colpi di scena e soprattutto di tanta passione per le corse in pista, in un finale che ha visto Matteo Sauro vincere il titolo della Scooter 70 Amatori, Stefano Raineri la Scooter 70 Evolution SuperSport e Cesare Fusto la Vespa 185 4T.

 

SCOOTER 100 BIG EVOLUTION OPEN: CORSI CHAMPION COL BOTTO

In Gara-1 è subito colpo di scena con Roufs e Zani out per un problema tecnico. Al via scatta bene Starnone seguito da Vignone e dallo spagnolo Oliva. Duelli all’ultima staccata tra Starnone e Oliva con Vignone a fare da terzo incomodo. Corsi controlla la situazione pensando a portare a casa punti per il campionato, mentre Tiraferri si aggiunge al gruppo. Il finale vede Vignone vincere davanti a Oliva, Starnone e alla coppia del team Polini Scooter Tiraferri-Corsi.

In Gara-2 il più lesto è Corsi, seguito a ruota da Tiraferri, Starnone e dal redivivo olandese Roufs. Starnone attacca e passa in testa. Corsi preferisce non prendere rischi, facendosi superare anche da Tiraferri e Roufs, mentre Starnone forza l’andatura. Si inserisce nella mischia Vignone, che guida il gruppo per alcuni giri, fino a quando Starnone non ripassa al comando. Colpo di scena a metà gara: Corsi scivola coinvolgendo Vignone, che apre la strada a Starnone primo davanti a Tiraferri e Castellini.

Podio di giornata: Starnone, Vignone, Tiraferri.

 

TROFEO VENT DERAPAGE: RUSSO POKER D’ASSI

In Gara-1 scattano bene Benini e Russo. Dietro seguono Zani, autore di una buona rimonta dopo il sorpasso ai danni di Mammi e Iacucci. Il primo giro è a stretto contatto tra Benini e Russo, ma al terzo passaggio Russo supera Benini e tenta l’allungo. Zani sembra invece avere un problema tecnico che gli fa perdere leggermente il contatto. A due giri dal termine Russo e Benini sono ancora vicinissimi, ma è Russo a vincere davanti a Benini e Zani.

Al via di Gara-2 Russo fa da lepre allungando sul resto del gruppo. Dietro seguono Zani e Benini, che regalano emozioni contendendosi la seconda posizione. Russo, nel frattempo, crea il vuoto tra sé e gli avversari andando a vincere con Zani secondo davanti a Benini.

Podio di giornata: Russo, Zani, Benini.

 

SCOOTER 70 EVO SUPERSPORT: RAINERI NEW CHAMPION

In Gara-1 Raineri prende il comando davanti a Benini e allo sloveno Martin Mihael. Dietro non mancano le sportellate tra Beghelli ed il resto del gruppo. Mihael recupera sul terzetto di testa, ma Raineri continua a guidare con decisione. Poco dietro Lorenzini e Pardo si fanno sotto minacciosi. Beghelli attacca e passa Raineri, ma quest’ultimo risponde con un sorpasso. Il gruppo di testa è compatto con ben 8 piloti in grado di battagliare per il podio.

L’arrivo premia in volata Benini per pochi centesimi su Raineri e Beghelli.

In Gara-2 è Martin Mihael a partire primo inseguito da Lorenzini e Raineri che in poco tempo passa davanti al plotone. Martin prova a sottrarre la testa della corsa a Raineri, ma quest’ultimo è deciso a vincere gara e titolo. Da fondo gruppo rinviene Benini che riesce a fare sua la terza posizione dietro a Mihael.

Podio di giornata: Raineri, Benini, Mihael.

 

VESPA 185 4T: FUSTO INARRIVABILE

Gara-1 parte benissimo Fusto tallonato da Tortosa e Leporati. I tre danno inizio a un bel duello con Fusto che tenta la fuga. Leporati affonda l’attacco su Tortosa passando in seconda posizione e avvicinando minacciosamente Fusto. Non passa molto tempo ed è Baglioni a passare in seconda posizione al termine di una bella rimonta, Tortosa e Leporati però non mollano e ripassano Baglioni.

Gli ultimi due giri vedono Fusto e Tortosa in fuga sul gruppo. Alla fine vince Fusto davanti a Tortosa, Baglioni e Leporati.

Al via di Gara-2 è Tortosa il più rapido inseguito da Leporati e Fusto, mentre Baglioni si ritira. Davanti è lotta aperta tra Fusto e Tortosa con Russo a fare da terzo incomodo mentre controlla Leporati. Fusto e Tortosa si staccano dal plotone terminando nell’ordine davanti a Russo.

Podio di giornata: Fusto, Tortosa, Russo.

 

SCOOTER 70 EVOLUTION AMATORI: IANNINI VINCE, MA SAURO È CAMPIONE

In Gara-1 partenza fulminea di Iannini inseguito da Sauro e Marola. Poche curve e i tre piloti sono protagonisti di un bellissimo confronto favorito dal gioco di scie. Dietro inseguono Bernarderlli e Nardo. L’attenzione è però sul terzetto di testa che è in lotta anche per il campionato. I tre rimangono a stretto contatto dal primo all’ultimo giro fino all’arrivo in volata che vede Sauro vincere su Marola e Iannini.

In Gara-2 scatto felino di Iannini inseguito da Bernardelli e Marola. Quest’ultimo non riesce però a scrollarsi di dosso Sauro, suo avversario in campionato. Iannini ha un ottimo ritmo portandosi in scia Marola e Sauro. Una caduta blocca però la gara al terzo giro. La ripartenza vedrà Sauro prendere nuovamente il comando inseguito da Marola e Iannini. I tre fanno il vuoto alle loro spalle: Marola prova a fuggire, ma sarà Iannini ad avere la meglio vincendo davanti a Marola e al nuovo campione Sauro.

Podio di giornata: Iannini, Sauro, Marola.

 

 

PILLOLE DA CERVESINA

COME IN MOTOGP

Anche alla Polini Italian Cup si cerca di trarre vantaggio competitivo dai minimi dettagli. Martin Mihael, nella categoria Scooter 70 Evo Supersport, è riuscito ad incrementare la sua velocità massima di 2km/h grazie al parafango aerodinamico studiato dai tecnici del Team Sloveno.

 

APPUNTAMENTO A EICMA

Manca poco a Eicma 2019! Anche quest’anno Polini sarà presente allo stand E46 padiglione 15 con tante novità. Per tutta la settimana sarà inoltre presente Franco Bobbiese con il team di PaddockTv per tanti live.

 

TECNICA

GAMMA COMPLETA DI DISCHI FRENO POLINI PER SCOOTER e MOTO 50cc:

SICUREZZA DI GUIDA

La Polini Motori presenta la gamma completa di dischi freno comprendente ben 25 differenti tipologie di dischi destinati agli scooter e alle moto 50cc con misure da 300 mm. a 180 mm.

I dischi freno Polini assicurano maggiore prontezza in frenata rendendo il tuo veicolo decisamente più maneggevole grazie al suo minor peso. La frenata è migliore in ogni condizione di guida e nelle staccate estreme a vantaggio della sicurezza. Lo smaltimento del calore in frenata risulta più rapido grazie al particolare disegno del perimetro esterno e dei fori di alleggerimento. La gamma dei nuovi dischi freno Polini si abbina alle grandi caratteristiche prestazionali della serie pastiglie freno Polini caratterizzate dall’ottimo rapporto qualità-prezzo.

 

CARATTERISTICHE TECNICHE

Disco in acciaio AISI420 caratterizzato dal particolare disegno esterno.

Taglio a laser.

Trattato termicamente.

Processo di lavorazione e finiture su impianti produttivi CNC.

PERFORMANCE

Maggiore prontezza d’azione e modulabilità in frenata.

Aumento della maneggevolezza del veicolo.

Miglior raffreddamento.

Controllo delle dilatazioni alle alte temperature.

Resistenza ottimale anche alle sollecitazioni più estreme.

Ottimizzazione nell’utilizzo delle pastiglie.

 

 

MARMITTE POLINI E4
PER VESPA 125 e 300 GTS-GTV

Polini Motori presenta le nuove marmitte progettate per la Vespa 125 e 300 GTS-GTV Euro4.Caratteristica principale è il nuovo fondello in alluminio con design moderno e con grafica texture simil carbonio. Le marmitte sono tutte Omologate Euro 4.
Le maggiori prestazioni assicurano al motore una resa ottimale, migliorando concretamente le caratteristiche di allungo e di ripresa.
Il sound è grintoso, anche se piacevolmente ovattato, grazie all’impiego di materiali fonoassorbenti che mantengono una rumorosità entro i limiti normativi.

Codice: 190.0076 Vespa 125 GTS-GTV Euro 4 Codice: 190.0073 Vespa 300 GTS-GTV Euro 4

100% Made in Italy

 

POLINI ITALIAN CUP 2019

CERVESINA

UTLIMA PROVA

CLASSIFICHE FINALI CAMPIONATO 2019

 

Scooter 100 Big Evo Open

1. Corsi, punti 210; 2. Tiraferri 191; 3. Sarik 164; 4. Starnone 141; 5. Morelli 115; 6. Castellini 109; 7. Blando 99; 8. Oliva Alcantara 86; 9. Botti 83; 10. Calonaci 63; 11. Vignone 60; 12. Zani 54; 13. Falardi 45; 14. Gabellini 36; 15. Gonzalez 20; 16. Penzo 20; 17. Cotinaut 18; 18. Giberti 14; 19. Sipek 10; 20. Giacomin 3.;

 

Scooter 70 Evo Amatori

1. Sauro, punti 229; 2. Marola 228; 3. Iannini 201; 4. Belardinelli 94; 5. Nardo 89; 6. Scarpelli 80; 7. Caffagni 69; 8. Niccoletti 53; 9. Casagrande 46; 10. Kogovsek 42; 11. Cianfarani 41; 12. Leonardi 41; 13. Di Fiore 40; 14. Sfiller 40; 15. Marchi 38; 16. Sozzi 34; 17. Corsini 33; 18. Morselli 33; 19. Bernardelli 32; 20. Pauletto 27; 21. Caminati 26; 22. Urbano 20; 23. Pompei 19; 24. Gianvanni

17; 25. Landucci 17; 26. Di Luzio 15; 27. Di Giuseppe 14; 28. Dal Bello 13; 29. Erasnmi 9; 30. D’Eusiano 9; 31. Manzo 8; 32. Guarnotta 7; 33. Baglioni 6; 34. Beneventi 5; 35. Barbin 5; 36. Rubino 3; 37. Giannì 1; 38. Fanella 1.

 

Vespa 185 4T

1. Fusto punti 233; 2. Leporati 183; 3. Russo 175; 4. Baglioni 131; 5. Paccagnella 116; 6. Iacucci 106; 7. Tortosa 66; 8. Mammi 53; 9. Giacometti 50; 10. Pistola 29; 11. Vettor 29; 12. Nardo 20; 13. Leonardi 9.

 

Scooter 70 Evo Supersport

1. Raineri punti 202; 2. Mihael Martin 198; 3. Beghelli 176; 4. Benini 138; 5. Koren 105; 6. Lorenzini 85; 7. Cionna 81; 8. Mihael Marko 77; 9. Inversini 73; 10. Picciallo 60; 11. Birtele 58; 12. Lazzoni 51; 13. Calce 50; 14. Maione 45; 15. Pagliai 40; 16. Petit 39; 17. Guerrero Romera 31; 18. Nucera 30; 19. Sipek 30; 20. Mazzini 26; 21. Rossi 23; 22. Ghiroldi 21; 23. Moretti 13; 24 Perez 8; 25. Falardi 7.

 

Trofeo Derapage Vent

1. Russo punti 210; 2. Zani 117; 3. Baglioni 105; 4. Iaccucci 75; 5. Magnini 50; 6. Mammi 44; 7. Cosentini 40; 8. Vettor 40; 9. Landucci 36; 10. Tortosa 36; 11. Benini 36; 12. Spartari 32; 13. Leporati 27; 14. Garbellini 22; 15

FacebookTwitter
X

Right Click

No right click