masthead


Il giovane pilota Marco Bezzecchi ha conquistato, sul Circuito del Mugello, gli scorsi 10 e 11 ottobre, la decisiva vittoria nella finale di campionato CIV Moto3 aggiudicandosi il titolo di Campione Italiano 2015. In sella alla sua Mahindra-Peugeot ha letteralmente dominato il campionato (con 7 vittorie su 10 gare disputate) permettendo a Mahindra-Peugeot di conquistare in anticipo anche il titolo nella classifica Costruttori.

Anche il Team Minimoto Portomaggiore, nel quale corrono il vittorioso pilota Bezzecchi e il compagno Spiranelli (quarto classificato), ha ottenuto il massimo risultato nel campionato italiano, dopo una lunga e combattuta gara, dove l’impegno e la costanza del sedicenne, su Mahindra-Peugeot, hanno trionfato!

A fine gara il Team e i supporter hanno festeggiato il campione e la Mahindra-Peugeot MGP30 avvolgendoli nella bandiera tricolore italiana, per celebrare un successo conquistato gara dopo gara e confermato negli ultimi e strepitosi round al Mugello.

L’ultimo round è stato letteralmente combattuto a suon di sorpassi ma la sagacia tattica unita al portentoso sprint sul rettilineo hanno fatto sì che fosse proprio Mahindra-Peugeot a superare per prima la bandiera a scacchi, ottenendo i punti decisivi per confermare la supremazia in campionato ottenendo il titolo.

Il Campionato Italiano Velocità Moto3 è una categoria motociclistica molto importante e nota in Europa, in quanto è stata anche il trampolino di lancio per molti piloti di fama internazionale, uno fra tutti Valentino Rossi.

Peugeot Motocycles e Mahindra Racing, unica casa costruttrice indiana a gareggiare nei campionati di Corse internazionali, hanno un forte legame con l'Italia, quest’ultima ha anche scelto, come sede del proprio quartier generale europeo, Varese. Mahindra Racing ha debuttato nel CIV nel 2012, quando ancora le gare si disputavano con le 125 2 tempi; già al debutto vinse il titolo Costruttori che confermò anche nel 2013, quando la categoria divenne Moto3 con le 250.

Mufaddal Choonia, CEO Mahindra Racing, ha dichiarato:

"Vincere il campionato è stato un evento molto esaltante sia per il nostro giovane pilota che per Mahindra-Peugeot, senza dubbio un risultato molto soddisfacente per entrambi. Per il nostro forte legame con il settore delle Corse in Italia, questa vittoria significa molto. Questo campionato è importante, naturalmente, per il continuo sviluppo della nostra sezione GP, ma anche una possibilità per Mahindra-Peugeot di continuare ad investire sui giovani talenti - e ci sono un sacco di giovani talenti in Italia. Ciò è in linea con la filosofia di costante crescita del Gruppo Mahindra che si prefigge di guidare un cambiamento positivo utilizzando un pensiero alternativo ispirato da una logica di “No Limits”. Crediamo che Marco abbia un grande futuro nelle corse."

“Sono molto soddisfatto, e’ un vittoria fantastica a coronamento del lungo lavoro iniziato lo scorso anno con un progetto da me sviluppato e fortemente voluto. Il Campionato Italiano Velocità dà ai giovani piloti la possibilità di crescere e di farsi strada in questo mondo fatto di sacrificio, duro lavoro e grande passione e di essere un esempio positivo per i loro coetanei. Peugeot Motocycles crede nelle competizioni motoristiche, in particolare nelle corse di motociclismo al più alto livello, quali straordinari banchi di prova per la ricerca e lo sviluppo tecnologico e quali strumenti di comunicazione per la promozione e la valorizzazione dell’immagine aziendale in Italia e nel mondo. “ ha dichiarato Enrico Pellegrino, AD Peugeot Motocycles Italia.

 

FacebookTwitter
X

Right Click

No right click