Si è disputato lo scorso weekend all’Autodromo dell’Umbria di Magione il terzo round del Trofeo Centro Italia di Velocità, che ha visto in pista un centinaio di piloti, divisi nelle varie categorie.

Sono stati tre giorni all’insegna del bel tempo e dello spettacolo, con gare avvincenti che hanno appassionato il folto pubblico accorso sul circuito umbro.

Nella classe 300 la vittoria è andata a Marco Guetti su Yamaha, che consolida così la sua leadership nel Trofeo. Seconda posizione per Dario Pesce che ha preceduto Andrea Ascione e la bravissima e veloce Nicole Cicillini.

Le due classi della 600, Amatori e Riders, hanno corso la gara insieme ed a vincere è stato Alessio Velini su Yamaha. Dall’alto della sua esperienza (il pilota di Assisi in passato ha anche preso parte al mondiale Superbike) Alessio ha avuto la meglio nei confronti di un coriaceo Giulio Mattia Balella e di Ivano Pigliacelli.

Anche la gara della 1000 ha visto partire insieme Amatori e Riders. A tagliare per primo il traguardo è stato Filippo Marino su Kawasaki, davanti a Maurizio Bottalico ed al “pilota dei due mondi” Sebastiano Nuccio Zerbo, che in passato ha corso e vinto non solo in Europa ma anche in Brasile.

La gara dell’International Grand Prix Awine R3 ha rappresentato un tuffo nel passato per gli appassionati presenti all’Autodromo dell’Umbria, che hanno potuto ascoltare ancora una volta il rumore, o sarebbe meglio dire “la musica”, emessa dai 22 motori a due tempi che si sono dati battaglia in pista. Ha vinto Jarno Ronzoni su Aprilia, che ha avuto la meglio nei confronti di Daniele Scagnetti e di Gabriele Gnani che, così come in passato quando disputava il campionato del mondo, anche in questa occasione ha portato in pista una Gnani, moto artigianale di sua creazione.

Bella anche la BOTT, Battle of The Twin, che ha visto la vittoria di Paolo Arioni su Moretti, davanti al ben noto Marco Dall’Aglio e a Marco D’Amico.

La Trinacria Monster Cup, che si corre assieme al TCIV, ha salutato la vittoria in gara di Davide La Commare, mentre Marco Mancuso si è aggiudicato la seconda posizione, precedendo in volata Antonino Mancuso. Tutti su Monster Ducati 600 a carburatori.

Il prossimo appuntamento con il Trofeo Centro Italia di Velocità si disputerà il 26 agosto all’autodromo internazionale del Mugello e sarà riservato ai soli piloti Riders.

Moto Club Spoleto

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter