masthead


 

Nella bellissima location di Riola Sardo è andata in scena la prima prova degli Internazionali d’Italia, il sole e il clima primaverile hanno fatto da sfondo ad una grandissima giornata di sport.

Mattia Guadagnini ha portato al debutto la sua Husqvarna Fc 250 dove nelle prove di qualifica ha ottenuto il miglior tempo, buona performance per Spies con l’ottavo tempo nel gruppo 1. I due giovani piloti Tuani e Barbaglia in sella alla 250 2t hanno ottenuto il 18° e il 21° posto. Al via della manche MX2 Mattia è partito molto bene inserendosi nel gruppo di testa, con una buona progressione è arrivato fino al terzo posto, purtroppo a causa dell’indurimento delle braccia ha dovuto alzare il ritmo chiudendo la gara in quarta posizione. Spies grazie ad un buon ritmo ha ottenuto il 16° posto, Federico Tuani con una manche constante ha concluso 18° qualificandosi per la superfinale.

Barbaglia ha chiuso 31°.

 

Nella classe regina Alberto Forato si è trovato subito a suo agio sulla sabbia con la 450 andando a far segnare il 7° tempo assoluto al debutto nella Mx1.

Al via della gara Alberto ha dimostrato di saper stare con i più forti, Forato è riuscito a stare davanti a piloti con esperienza nella Mx1 e al traguardo è transitato in settima piazza.

 

Nella Supercampione Mattia non è riuscito ad avere una buona partenza perdendo molto posizioni, ma con un buon passo ha recuperato fino alla 13° posizione e quinto tra le Mx2. Alberto Forato ha messo in campo tutta la sua grinta dando ancora una volta prova della sua velocità e ha chiuso in ottava posizione.

Prossimo appuntamento il 2 febbraio ad Ottobiano per la seconda tappa degli Internazionali d’Italia.

 

Marco Maddii Team Manager: ”Gara positiva e siamo molto contenti, anche se la prestazione a livello assoluto poteva essere migliore, Mattia ha fatto segnare il miglior tempo in qualifica e fino a quando non gli si sono irrigidite l e braccia a tenuto il ritmo di piloti che fanno il mondiale Mx2 da diverse stagioni, peccato per l’errore in partenza nella Superfinale ma ha guidato veramente bene.

 

Alberto in Mx1 ha girato forte stando davanti anche a qualche pilota ufficiale e come prima gara non gli si può chiedere di più. Due ottime manche per Spies considerando la sua giovane età, bravo Tuani che ha dimostrato la sua crescita dallo scorso anno, Barbaglia qualche errore di troppo.”

Maddii Racing Team

X

Right Click

No right click