Domenica 30 settembre si sono disputate sul circuito di Jerez de la Fronteira in Spagna le due gare valide per l’ottavo ed il nono round del campionato mondiale Junior FIM CEV Moto3.

Riccardo Rossi che gareggia con l’Husqvarna del team Laglisse Academy, sabato aveva disputato due sessioni di qualifica, concludendo al quindicesimo posto della classifica cumulativa dei due turni, con il tempo di 1’47”352. In base a questo risultato in gara 2 Rossi ha preso il via dalla quinta fila, mentre nella prima ha dovuto partire dalla settima, in seguito ad una penalità di due file in griglia, inflittagli dopo la gara del Motorland Aragon. Le due gare si sono disputate rispettivamente in mattinata e nel pomeriggio, in una giornata soleggiata e calda.

La prima gara di Rossi è stata compromessa dalla sua posizione in griglia, molto arretrata a causa della penalizzazione. Dopo una buona partenza, mentre con grande impegno cercava di rimontare più posizioni possibili, Riccardo è stato vittima di una scivolata, che non ha avuto conseguenze fisiche per lui, ma che ha danneggiato la sua moto e gli ha quindi impedito di proseguire.

La seconda gara è andata decisamente meglio. La partenza è stata ancora una volta veloce, ma Rossi si è comunque ritrovato a sgomitare nel folto gruppo dei diretti inseguitori dei primi. Il suo passo è stato molto buono, ma girando con gli stessi tempi dei piloti in testa alla gara, non è riuscito a riprenderli ed ha terminato in tredicesima posizione, a meno di un decimo dal dodicesimo posto.

Nella classifica del campionato Riccardo occupa attualmente il tredicesimo posto con 35 punti. Il prossimo appuntamento con il Campionato Mondiale Junior FIM CEV Moto3 è previsto all’autodromo di Albacete in Spagna nel weekend del 13 e 14 ottobre.

Riccardo Rossi: “In gara uno le sei posizioni di penalità sono state determinanti. Partendo così indietro non puoi fare altro che spingere forte per recuperare e una scivolata ci può stare, anche perché la mia moto non era a posto con la ciclistica. Gara due è andata meglio ma non sono questi i risultati che ci competono. Purtroppo pur partendo bene i primi hanno preso un vantaggio che non è stato possibile colmare. Peccato perché la mia moto era migliorata. Archiviamo questa trasferta spagnola e pensiamo al prossimo weekend di Vallelunga, dove voglio concludere nel migliore dei modi il campionato Italiano. Ringrazio i tecnici della mia squadra e tutti i miei sponsor che non mi fanno mai mancare il loro sostegno”.

Circuito di Jerez – Spagna

Gara 8: 1) Kunii (Honda) - 2) Fernàndez (KTM) – 3) Viu (Honda) – 4) Alcoba (Honda) – 5) Pagliani (Honda) – 6) Oncu (KTM) ……. n.c.) Rossi (Husqvarna)

Gara 9: 1) Garcia (Honda) - 2) Ogura (Honda) – 3) Pagliani (Honda) – 4) Kunii (Honda) – 5) Fernandez (KTM) – 6) Oncu (KTM) ……. 13) Rossi (Husqvarna)

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to TwitterInstagram YouTube