endurogp

  • Alex salvini enduro moto honda crf 2019 foto

  • Andrea Verona enduro moto TM EN 250 EFI 2019 foto

  • Bred Freeman enduro moto beta rr 250 2019 foto

  • Campionato Italiano Enduro moto 2019 foto gallery

  • Campionato Italiano Enduro moto Beta RR 125 2T di Pavoni Matteo Team Boano analisi tecnica

    beta 125 pavoni matteo (1)

    Vai alla foto gallery

    https://www.crazywheels.it/foto-gallery/category/196-pavoni-matteo-enduro-moto-beta-rr-125-2019.html

    Il team Boano corre con le Beta e cura la moto di Pavoni Matteo, vediamo come è fatta e come è personalizzata.

  • Campionato Italiano Enduro moto Beta RR 250 2T di Bred Freeman Team Boano analisi tecnica

    beta 250 brad freeman (1)

    Vai alla foto gallery

    https://www.crazywheels.it/foto-gallery/category/197-bred-freeman-enduro-moto-beta-rr-250-2019.html

    Il forte Bred Freeman affronta la stagione 2019 con la Beta del Team Boano, vediamo come è fatta la sua Beta RR 250 e come è personalizzata.

  • Campionato Italiano Enduro moto Honda CRF 250 di Thomas Oldrati Team Red Moto analisi tecnica

  • Campionato Italiano Enduro moto Honda CRF 450 di Alex Salvini Team Sembenini analisi tecnica

  • Campionato Italiano Enduro moto Honda CRF 450 di Christophe Charlier Team Red Moto analisi tecnica

  • Campionato Italiano Enduro moto Husqvarna FE 350 di Joe Wootton Team Zanardo analisi tecnica

    husquarna 350 4t wootton joe (1)

    Vai alla Foto Gallery

    https://www.crazywheels.it/foto-gallery/category/198-joe-wootton-enduro-moto-husqvarna-fe-350-2019.html

    Le Husqvarna del Team Zanardo sono sempre delle gran belle moto, vediamo la Husqvarna FE 350 di Joe Wootton.

  • Christophe Charlier enduro moto honda crf 2019 foto

  • Daniel McCanney enduro moto TM EN 300 2019 foto

  • Dopo il grave incidente subito, Mathias BELLINO torna nella stagione 2019 come Team Manager del Team Honda ORC con Alexis BEAUD(Junior2) e Antoine CRIQ(Junior1).

    Mathias BELLINO: "Dopo il mio incidente ero desideroso di continuare la mia carriera nel World Enduro - un posto dove ho costruito la mia vita. Quando Yves RODES mi ha offerto il lavoro di Team Manager non ho esitato ad accettare, e ora abbiamo dei piloti che penso abbiano un potenziale reale e ho intenzione di aiutarli a evolversi e crescere nel corso delle gare. Ovviamente avremo l'umiltà di non puntare troppo in alto in un campionato dove la maggior parte delle squadre sono già avanti, Alexis e Antoine dovranno abituarsi al ritmo del Campionato del Mondo, ma speriamo di vederli nella Top 5 delle loro categorie, che sarebbe un ottimo punto di partenza quest'anno. Mi piacerebbe ringraziare tutti i partner del team per il loro coinvolgimento e aiuto, la loro presenza è una vera risorsa in questa sfida che rappresenta la mia nuova vita, e per questo sono molto grato a loro, faremo del nostro meglio per renderli orgogliosi ".

    Photo Credits: Julian Suau


  • La nuova stagione del Mondiale Enduro si apre con una novità per Honda RedMoto Lunigiana Team.

    Sarà Diogo Ventura il secondo portacolori della squadra alla prima gara del Mondiale Enduro, in programma questo fine settimana a Dahlen, insieme a Davide Guarneri dopo il forfait forzato di Davide Soreca, che ha avuto un inizio di stagione veramente sfortunato.

    Dopo l’operazione al menisco del ginocchio sinistro effettuata due settimane prima della gara di apertura dei Campionati Assoluti d’Italia in Abruzzo, Soreca giovedì scorso si è purtroppo fratturato il radio della mano destra in una sessione di allenamento e sarà fuori dalle gare almeno per un mese.

    Nel 2015 il giovane portoghese ha concluso in quinta posizione il Mondiale Junior, disputando le Sei Giorni Enduro del 2017 e del 2018 con Honda-RedMoto e la maglia della nazionale del Portogallo. Nel suo palmares alcuni titoli nazionali enduro con la CRF 450R Enduro supportato dal Moto Club Gois e dal concessionario Honda Lousas Moto.

    Stagione 2019 ricca di motivazioni e rivincita contro la sfortuna del 2018 per Davide Guarneri nella E1. Il pilota bresciano quest’anno affronterà nuovamente la grande sfida del Campionato Mondiale alla guida della Honda-RedMoto CRF 250RX Enduro. Già in evidenza nella prima prova degli Assoluti d’Italia, Guarneri ha svolto nelle ultime settimane un programma intensivo di allenamento effettuando test tecnici di set up su terreni morbidi, tipici delle prove speciali che affronterà in Germania.

    GIANNI BELLONI

    Se da una parte spiace davvero molto comunicare l’assenza di Soreca, dall’altra siamo certi dell’impegno di Ventura. Il nostro gruppo di lavoro farà il massimo per rendere Diogo competitivo. Puntiamo ad un risultato importante per la prima del mondiale”.

    DIOGO VENTURA

    Ringrazio Honda RedMoto Lunigiana Team e RedMoto per avermi dato la possibilità di correre il GP di Germania. Sono motivatissimo e non vedo l’ora di guidare la Honda-RedMoto CRF 300RX Enduro allestita dal team Lunigiana”.

    Honda RedMoto Lunigiana Team

    Press Office

     


  • Dopo il titolo mondiale del 2013, Alex Salvini è rimasto sempre competitivo, ma non è mai più riuscito ad esprimersi realmente al top assoluto, se pure è sempre stato tra i primi ed in lotta per la vittoria.


  • Dopo la prova in Estonia, Alex Salvini ha consolidato la sua prima posizione nella classifica E2.


  • L’appuntamento d’apertura del Campionato Mondiale EnduroGP 2019 del 23 e 24 marzo a Dahlen, Germania, ha visto Alex Salvini esordire insieme al Team S2 Motorsport Sembenini Honda-RedMoto.

    In una gara dal ritmo frenetico disputata su un percorso di 65 km da ripetere tre volte a giornata con quattro differenti prove speciali (due Enduro Test, un Cross Test, un Extreme Test), Salvini ha mancato la vittoria il sabato per una criticità tecnica, mentre la domenica per soli 16 centesimi.

    Il pilota del Team S2 Motorsport Sembenini Honda-RedMoto ha subito lasciato intendere di voler essere grande protagonista della stagione, conquistando il settimo tempo assoluto nel Supertest di venerdì sera.

    Con i migliori presupposti e determinato a portare a casa un doppio successo, il bolognese ha purtroppo fatto i conti con la sfortuna. Il sabato è stato penalizzato con quattro minuti dopo essere stato costretto a sostituire un manicotto in gomma dell’impianto di raffreddamento rotto probabilmente da un ramo, riuscendo comunque a concludere 9° nella E2, vincendo tre prove speciali. In una domenica all’insegna della rivincita, Salvini ha mancato d’un soffio la vittoria proprio all’ultima prova speciale dopo essere stato al comando per tutta la gara.

    Prossimo appuntamento per il Team S2 Motorsport Sembenini Honda-RedMoto è la seconda prova dei Campionati Assoluti d’Italia, in programma domenica 31 marzo ad Arma di Taggia (SV).

    ALEX SALVINI

    Sono partito per vincere, ma abbiamo mancato l’obiettivo per un soffio: queste sono le gare e sono contenuto comunque del risultato finale. Sabato c’è stato il problema al manicotto, mentre tutto sommato domenica è stata positiva, perché ho comandato per tutta la giornata e lottato sino alla fine. Abbiamo dimostrato di essere protagonisti di questo Mondiale. Grazie alla squadra: abbiamo dimostrato che in giornate come queste abbiamo la freddezza e tutte le carte in regola per affrontare i problemi e risolverli. Ora pensiamo alle due gare dell’italiano e ai prossimi appuntamenti del Mondiale in Spagna e Portogallo”.

    GINO SEMBENINI

    La Germania non porta davvero fortuna a Alex, che ha mancato la vittoria per pochissimo in entrambe le giornate di gara. Sabato ha purtroppo perso quattro minuti per sostituire un manicotto di gomma dell’impianto di raffreddamento. Domenica, invece, stava correndo una super gara costantemente al comando, ma all’ultima speciale Remes ha avuto la meglio, precedendolo di soli 16 centesimi. Alex è stato comunque bravissimo, perché si è messo in evidenza su un terreno bagnato con fango, dopo un inverno di allenamento su fondi duri e asciutti in previsione dei prossimi appuntamenti del Mondiale. Ora torniamo a casa più che mai decisi a continuare a migliorarci”.

    Team S2 Motorsport Sembenini Honda-RedMoto

    Press Office

     


  • Il Campione in carica ha conquistato un doppio successo nelle due giornate di gara sia nella classe E3 sia nella prestigiosa Enduro GP.

    Steve Holcombe, su un terreno di gara asciutto, ha infatti messo in campo una dimostrazione di forza fuori dal comune non lasciando nessuna possibilità di battaglia agli avversari.

    Nel Day1 Steve ha registrato ben otto migliori tempi assoluti nelle dodici prove speciali disputate, distanziando il secondo classificato di ben un minuto e sette secondi a fine gara.

    Nella giornata seguente il pilota inglese ha ripetuto l'ottima performance andando a registrare ben nove migliori tempi nelle dodici prove speciali disputate.

    Ottimo esordio per il neo acquisto Benjamin Herrera che ha ben figurato al primo round mondiale. Il pilota cileno è entrato nella Top Ten nella Enduro GP con un soddisfacente quarto posto nella classe E2 in entrambe le giornate di gara. Questa costanza di rendimento gli ha permesso di lasciare la Germania con la seconda posizione nella classifica generale della classe E2 e la vittoria nel Super Test. Un inizio promettente per Benjamin Herrera che non partecipava ad una gara del mondiale di enduro da diversi anni.

    Buona la prima anche per il Team Beta Boano grazie a Brad Freeman che ha conquistato una doppietta nella E1 ed un 3° e 2° posto nella EnduroGp. Doppio podio anche per Matteo Pavoni (3° e 2°) nella Youth.

    Conquista il podio della E3 (3°) anche Anthony Geslin (Team Beta France).

    Il Team Beta Factory Enduro si trasferirà ad Arma di Taggia per la terza tappa degli Assoluti d’Italia di Enduro che si svolgerà domenica 31 marzo.

    STEVE HOLCOMBE

    Il mio stato di forma attuale è dell’ottanta per cento e penso di entrare al 100% dal GP del Portogallo. Mi ha sorpreso il risultato ottenuto qui al GP di Germania e tornare in Italia con la tabella del leader di campionato sia della classe E3 e sia della Enduro GP mi fa piacere.”

    BENJAMIN HERRERA

    Sono contento sia dei risultati ottenuto sia del feeling con la moto. Nella prima giornata di gara ho commesso un paio di errori mentre nella giornata seguente sono caduto una sola volta e ho preso un buon ritmo fin dalla prima speciale.”

    Betamotor S.p.A.

     

  • Subito una tripletta per Honda RedMoto World Enduro Team nel primo GP della stagione.

    A Dahlen, in Germania, su di un tracciato impegnativo con due enduro test, un cross test e un extreme test, per 400 km totali, Thomas Oldrati, impegnato nella classe E1 in sella alla nuova Honda-RedMoto CRF 250RX Enduro, ha conquistato due bellissime terze posizioni. Arrivato al Mondiale dopo un inverno difficile, Oldrati è stato costantemente tra i primi in entrambe le giornate. Si preannuncia così una stagione ricca di emozioni, dato che dopo questo primo round Thomas è secondo in classifica di campionato a pari merito con Guarneri e Cavallo.

    Ottimo debutto con la Honda-RedMoto CRF 450RX Enduro per Christophe Charlier, che sabato ha esordito conquistando la terza posizione della E2. Domenica, invece, dopo una buona partenza il francese ha purtroppo perso due minuti per una brutta caduta dove ha preso una forte botta alla schiena e ha corso una gara in rimonta chiudendo infine settimo.

    Il prossimo appuntamento è questo fine settimana a Arma di Taggia (IM) per la seconda prova dei Campionati Assoluti d’Italia.

    Thomas Oldrati #22

    CRF 250RX Enduro

    Ieri non ero al meglio della mia forma fisica, ma ho spinto al massimo e sono riuscito a chiudere terzo. Oggi mi sentivo in forma ed è stato un bel testa a testa con Guarneri. Più in difficoltà nel cross test, riuscivo a guadagnare nelle altre prove. Poi al secondo giro sono caduto nella seconda prova di enduro e ho perso circa 15 secondi. Tono a casa con due terzi: posso dire di essere contento perché arrivo da un inverno difficile, con la spalla lussata e la tendinite. Grazie a tutto il team e alla mia famiglia per il supporto”.

    Matteo Boffelli

    Team Manager

    Inizio di Mondiale positivo con due podi per Thomas e uno per Charlier. Entrambi sono stati molto bravi: Thomas è andato alla grande, mentre Charlier ha fatto qualche errore di troppo in entrambe le giornate, penalizzando così il suo risultato finale. Abbiamo dimostrato di essere un top team in lotta per le posizioni che contano. Torniamo a casa con buoni risultati, ma consapevoli dei nostri punti deboli, su cui lavoreremo per migliorare”.

     


  • Dahlen, in Germania, a sud di Berlino, ha ospitato lo scorso fine settimana la prima tappa del Campionato del Mondo Enduro.

    La gara, organizzata su un percorso di circa 65 km con quattro prove (due enduro, una cross e una extreme) da ripetere per tre giri in entrambe le giornate di gara, è stata l’esordio ufficiale nel Mondiale per la nuova squadra capitanata da Gianni Belloni.

    Guarneri è stato protagonista di una combattutissima E1, registrando tempi ottimi anche per la classifica assoluta. Il “Pota” è risultato velocissimo in tutte le venticinque speciali disputate, ottenendo il miglior tempo in sette prove e terminando sempre nella top five. Sabato ha mancato il podio a causa di un minuto perso per la catena scesa: consapevole di avere un ritmo da top three, domenica si è riscattato andando a conquistare una bellissima seconda posizione dietro solo al Campione del Mondo Freeman.

    Grazie a questi risultati, Guarneri torna in Italia secondo in classifica di campionato, a pari punti con Oldrati e Cavallo.

    Il portoghese Diogo Ventura, chiamato a sostituire l’infortunato Davide Soreca nella classe E2, è stato purtroppo costretto al ritiro sabato, mentre domenica ha concluso undicesimo.

    Prossimo impegno per Honda RedMoto Lunigiana Team è la seconda prova degli Assoluti d’Italia il 31 marzo ad Arma di Taggia (IM).

    DAVIDE GUARNERI

    Prima gara di Mondiale tra luci e ombre. Sabato avevo un buon passo, ma ho buttando via 20 secondi nella Enduro 2 del secondo giro dopo aver preso un grosso ramo. Ho recuperato tempo e stavo lottando per il podio quando mi è scesa la catena e ho perso un minuto. Peccato, ma anche queste sono le gare!

    Domenica soffrivo un po’ nelle prove di enduro, mentre andavo forte nel cross, e sono riuscito a chiudere secondo. Sono contento perché è stato un buon esordio e la squadra ha lavorato bene. Freeman in questo GP era imbattibile, per la prossima gara arriveremo ancora più competitivi”.

    DIOGO VENTURA

    Sabato purtroppo dopo una caduta ho riscontrato un problema a un comando che non mi ha permesso di finire la gara. Domenica invece ho cercato di avere un ritmo costante, ma il terreno delle speciali qui in Germania è molto diverso da quello a cui sono abituato e non sono riuscito a fare meglio della settima posizione finale”.

    GIANNI BELLONI

    Dopo un sabato tra alti e bassi, domenica Davide si è riscattato portando a termine una grande giornata.

    Il suo impegno e il talento sono tangibili. Ventura purtroppo ha dovuto fare i conti con un banale problema tecnico che l’ha fermato sabato, mente domenica ha dovuto fare i conti con un terreno totalmente diverso da quelli a cui è abituato”.