sbknews


  • Da tempo oramai si vocifera di un possibile ritorno di Alvaro Bautista tra le fila della MOTOGP a fine stagione, dopo che sarà scaduto il contratto di Danilo Petrucci.


  • Ai raggi X l’impegno dei sistemi frenanti delle derivate di serie al MotorLand Aragón

  • Leon Camier (Moriwaki Althea HONDA Team) non necessità di intervento chirurgico dopo l'infortunio riportato in seguito all'incidente subito durate la Tissot Superpole Race del Pirelli Thai Round.

    Gli esami clinici a cui il pilota si è sottoposto una volta rientrato a casa hanno escluso la necessità di intervenire chirurgicamente, anche se il ginocchio è ancora gonfio e dolorante.

    L'inglese sta lavorando per poter tornare in sella già dal prossimo round di Aragon, dove spera di poter fare bene.

  •  

    Ufficializzato il ritorno del Team Ten Kate nel mondiale delle derivate di serie.

  • Dopo il primo round in Australia, Dorna WSBK Organization ha rivalutato le precedenti decisioni prese riguardo i risultati della nuova gara Sprint, decidendo di includere i risultati della Tissot Superpole Race nelle statistiche e nei dati storici del Campionato.

    Le modifiche saranno le seguenti:

    La partecipazione ad una Tissot Superpole Race verrà considerata con la partecipazione al WorldSBK.

    Una vittoria nella Tissot Superpole Race conterà come una vittoria nel WorldSBK.

    Un podio nella Tissot Superpole Race varrà come un podio nel WorldSBK (*).

    Il giro veloce registrato durante la Tissot Superpole Race conterà quanto un giro veloce ottenuto in gara.

    (*) Dev’essere considerato che al Parc Fermé e le celebrazioni della gara resteranno le stesse della Superpole. Il primo, il secondo e il terzo classificato riceveranno il rispettivo premio al Parc Fermé (senza salire sul podio).


  • Dopo aver conquistato FP2, Superpole e nuovo record della pista, Alvaro Bautista non si ferma e va a vincere anche Gara 1 del round thailandese, con oltre otto secondi di vantaggio da Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK), dopo un duello accesissimo.

    Al terzo posto Lowes con la Yamaha a quasi sei secondi dal nord-irlandese. Il suo compagno di squadra, Michael van der Mark (Pata Yamaha WorldSBK Team), in difficoltà durante la Tissot Superpole, è scattato bene dalla decima posizione riuscendo così a recuperare posizioni che l’hanno visto chiudere al quarto posto.

    Sfida agguerrita anche tra Leon Haslam (Kawasaki Racing Team WorldSBK) e Marco Melandri (GRT Yamaha WorldSBK). Il ravennate è rimasto davanti all’inglese fino all’undicesimo giro ma quando mancavano cinque tornate dalla bandiera a scacchi, un contatto tra i due piloti ha permesso al campione in carica della BSB di avere la meglio sull’italiano, che chiude la prima gara thailandese con un risultato migliore rispetto ai tempi registrati durante le prove libere e nella Tissot Superpole.

    Ha invece terminato una gara sotto le aspettative Sandro Cortese (GRT Yamaha WorldSBK) che non va oltre il settimo posto dopo aver sfidato un brillante Michael Ruben Rinaldi (Barni Racing Team) che piazza in ottava posizione la seconda Panigale V4 R. Mentre l’altra Ducati ufficiale, quella di Chaz Davies, chiude in 15esima piazza dopo che il gallese è caduto mentre ricopriva l'ottava posizione a metà gara.

    Tom Sykes su BMW S1000 RR chiude al nono tempo davanti a Toprak Razgatlioglu che chiude la top 10.

    Con questa vittoria Bautista diventa il primo pilota Ducati a vincere le prime quattro gare del campionato dopo Neil Hodgson, che fece lo stesso nel 2003 nel WorldSBK. Aggiudicandosi il primo posto di Gara 1, il pilota di Toledo regala alla casa di Borgo Panigale la vittoria numero 345 nel mondiale Superbike e il 587esimo podio nelle categoria.

    1) Á. Bautista (Aruba.it Racing – Ducati / Ducati Panigale V4 R)

    2) J. Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK / Kawasaki ZX-10RR)

    3) A. Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team / Yamaha YZF R1)

    4) M. Van Der Mark (Pata Yamaha Official WorldSBK Team / Yamaha YZF R1)

    5) L. Haslam (Kawasaki Racing Team WorldSBK / Kawasaki ZX-10RR)

    6) M. Melandri (GRT Yamaha WorldSBK / Yamaha YZF R1)

    7) S. Cortese (GRT Yamaha WorldSBK / Yamaha YZF R1)

    8) M. Rinaldi (Barni Racing Team / Ducati Panigale V4 R)

    9) T. Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team / BMW S1000 RR)

    10) T. Razgatlioglu (Turkish Puccetti Racing / Kawasaki ZX-10RR)

    11) J. Torres (Team Pedercini Racing / Kawasaki ZX-10RR)

    12) L. Mercado (Orelac Racing VerdNatura / Kawasaki ZX-10RR)

    13) L. Camier (Moriwaki Althea Honda Team / Honda CBR1000RR)

    14) M. Reiterberger (BMW Motorrad WorldSBK Team / BMW S1000 RR)

    15) C. Davies (Aruba.it Racing – Ducati / Ducati Panigale V4 R)

    16) T. Warokorn (Kawasaki Thailand Racing Team / Kawasaki ZX-10RR) - Wild Card

    17) A. Delbianco (Althea Mie Racing Team / Honda CBR1000RR)

    RT) R. Kiyonari (Moriwaki Althea Honda Team / Honda CBR1000RR)

    RT) E. Laverty (Team Goeleven / Ducati Panigale V4 R)


  • Dopo essersi aggiudicato anche la Tissot Superpole in versione ridotta causa incidente, Alvaro Bautista è andato a conquistare anche la sesta vittoria consecutiva, con 11 secondi di vantaggio su Rea.

    Problemi invece per Davies e Sykes, costretti al ritiro causa problemi tecnici.

    Chiude il podio Alex Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team), confermando la crescita in sella alla R1.

    Infortunio grave invece per Leon Camier, trasportato in ospedale dopo il contatto con Warokorn avvenuto durante la SuperPole. Per Camier si sospetta la frattura del ginocchio; per il pilota Kawasaki trauma toracico e cranico con numerose abrasioni. 

     

    Classifica WorldSBK Tissot Superpole Race:

    1) Á. Bautista (Aruba.it Racing – Ducati / Ducati Panigale V4 R)

    2) J. Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK / Kawasaki ZX-10RR)

    3) A. Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team / Yamaha YZF R1)

    4) M. Van Der Mark (Pata Yamaha Official WorldSBK Team / Yamaha YZF R1)

    5) L. Haslam (Kawasaki Racing Team WorldSBK / Kawasaki ZX-10RR)

    6) M. Melandri (GRT Yamaha WorldSBK / Yamaha YZF R1)

    7) S. Cortese (GRT Yamaha WorldSBK / Yamaha YZF R1)

    8) C. Davies (Aruba.it Racing – Ducati / Ducati Panigale V4 R)

    9) T. Razgatlioglu (Turkish Puccetti Racing / Kawasaki ZX-10RR)

    10) T. Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team / BMW S1000 RR)

    11) M. Rinaldi (Barni Racing Team / Ducati Panigale V4 R)

    12) L. Mercado (Orelac Racing VerdNatura / Kawasaki ZX-10RR)

    13) J. Torres (Team Pedercini Racing / Kawasaki ZX-10RR)

    14) M. Reiterberger (BMW Motorrad WorldSBK Team / BMW S1000 RR)

    15) A. Delbianco (Althea Mie Racing Team / Honda CBR1000RR)

    NC) T. Warokorn (Kawasaki Thailand Racing Team / Kawasaki ZX-10RR) - Wild Card

    NC) L. Camier (Moriwaki Althea Honda Team / Honda CBR1000RR)

    RT) R. Kiyonari (Moriwaki Althea Honda Team / Honda CBR1000RR)

    NS) E. Laverty (Team Goeleven / Ducati Panigale V4 R)

     

    Classifica WorldSBK Gara 2:

    1) Á. Bautista (Aruba.it Racing – Ducati / Ducati Panigale V4 R)

    2) J. Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK / Kawasaki ZX-10RR)

    3) A. Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team / Yamaha YZF R1)

    4) M. Van Der Mark (Pata Yamaha Official WorldSBK Team / Yamaha YZF R1)

    5) L. Haslam (Kawasaki Racing Team WorldSBK / Kawasaki ZX-10RR)

    6) M. Melandri (GRT Yamaha WorldSBK / Yamaha YZF R1)

    7) S. Cortese (GRT Yamaha WorldSBK / Yamaha YZF R1)

    8) M. Rinaldi (Barni Racing Team / Ducati Panigale V4 R)

    9) T. Razgatlioglu (Turkish Puccetti Racing / Kawasaki ZX-10RR)

    10) J. Torres (Team Pedercini Racing / Kawasaki ZX-10RR)

    11) M. Reiterberger (BMW Motorrad WorldSBK Team / BMW S1000 RR)

    12) R. Kiyonari (Moriwaki Althea Honda Team / Honda CBR1000RR)

    13) A. Delbianco (Althea Mie Racing Team / Honda CBR1000RR)

    RT) C. Davies (Aruba.it Racing – Ducati / Ducati Panigale V4 R)

    RT) T. Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team / BMW S1000 RR)

    RT) L. Mercado (Orelac Racing VerdNatura / Kawasaki ZX-10RR)

    RT) E. Laverty (Team Goeleven / Ducati Panigale V4 R)

    NS) L. Camier (Moriwaki Althea Honda Team / Honda CBR1000RR)

    NS) T. Warokorn (Kawasaki Thailand Racing Team / Kawasaki ZX-10RR) - Wild Card


  • Alvaro Bautista (ARUBA.IT Racing – Ducati) di nuovo all'attacco fin dalla prima giornata di prove libere, subito al comando della classifica dei tempi nonostante le alte temperature. Lo spagnolo ad ogni giro è riuscito a migliorarsi chiudendo con 1’32.971. Il suo compagno di squadra Chaz Davies è ancora in difficoltà e termina le FP2 in 11esima posizione.

    Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) ha invece preferito lavorare sul setting riuscendo a confermare il secondo miglior tempo con un ritmo notevole. Il suo compagno di squadra Leon Haslam è stato tra i piloti che hanno registrato il maggior margine di miglioramento tra la prima e la seconda sessione, chiudendo la FP2 col settimo tempo.

    Ma la vera sorpresa del venerdì è il rookie Sandro Cortese (GRT Yamaha WorldSBK) che con la terza posizione, piazza la prima Yamaha nella lista dei tempi, mentre Marco Melandri chiude con la sesta posizione.

    Il quarto tempo è di Alex Lowes, che si è piazzato davanti al compagno di box Michael van der Mark, quinto su una Yamaha davvero competitiva.

    Eugene Laverty (Team Goeleven) riesce a centrare l’ottavo tempo e a piazzare la seconda Ducati nella classifica dei tempi.

    Leon Camier (Moriwaki Althea HONDA Team) è nono nella combinata ed il suo compagno di squadra Ryuichi Kiyonari è migliorato nel pomeriggio ma chiude comunque il venerdì col 16esimo tempo.

    Tom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team) riesce ad inserire la quinta casa costruttrice nella top 10 mentre continua a sviluppare la nuova BMW S1000RR, mentre il suo compagno di Team, Markus Reiterberger è 12esimo ad 1.3 secondi da Bautista.

    1.) Alvaro Bautista (ARUBA.IT Racing – Ducati) 1’32.971

    2.) Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) 1’33.269

    3.) Sandro Cortese (GRT Yamaha WorldSBK) 1’33.465

    4.) Alex Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team) 1’33.550

    5.) Michael van der Mark (Pata Yamaha WorldSBK Team) 1’33.562

    6.) Marco Melandri (GRT Yamaha WorldSBK) 1’33.624

     

  • 1 Bautista

    2 Rea

    3 Lowes

    4 VD Mark

    5 Haslam

    6 Melandri

    7 Cortese

    8 Rinaldi

    9 Sykes

    10 Razgatlioglu


  • La stagione dei motori è incominciata e Motul ha ideato una promozione per premiare tutti gli appassionati delle due ruote.

  • Thitipong Warokorn (Kawasaki Thailand Racing Team) è stato sottoposto ad intervento chirurgico dopo l'incidente subito durante la Super Pole di domenica scorsa, che ha visto coinvolto anche Leon Camier.

    I primi esami medici avevano evidenziato numerose ferite e traumi tra cui lesioni al petto e alla testa, oltre a una commozione cerebrale.

    Trasportato all'ospedlae di Buriram, gli è stata diagnosticata la frattura tra la 4a e 5a vertebra, senza lesione midollare.

    Dopo aver trascorso la notte all'ospedale di Buriram, Warokorn è stato trasportato in elicottero lunedì all'ospedale di Bangkok per sottoporsi a un intervento chirurgico la sera stessa.

    Il Kawasaki Thailand Racing Team ha confermato che l'intervento chirurgico è andato bene e che il pilota risponde bene alle terapie.


  • Settima vittoria di fila per Alvaro Bautista, imprendibile anche sul circuito di casa.


  • Respirare l'aria del podio, con la moto ferma davanti al cartello del numero 1, è una sensazione stupenda!


  • Ai raggi X l’impegno dei sistemi frenanti delle derivate di serie al TT Assen Circuit

  • Alle 11.00 ora locale, su di una pista molto fredda e sotto un cielo nuvoloso (temperatura d’aria 4°C, asfalto 7°C), i piloti hanno completato la Superpole.