Ultima fatica stagionale per quanto riguarda le gare di durata per il team Aviobike che questa settimana sarà impegnato sul circuito di Oschersleben, in Germania, per la 8 ore di Oschersleben, quarto appuntamento del FIM Endurance World Championship. Sui 3,667 km del circuito situano nel cuore della Sassonia, circa 200 km a ovest di Berlino, il team capitanato da Giovanni Baggi punta al miglior risultato possibile, ma il primo obiettivo è quello di tagliare ancora una volta il traguardo. Riuscirci significherebbe aver portato a termine tutte le gare corse nel Mondiale Endurance, un risultato di tutto rispetto per un team all'esordio nel campionato che esprime il massimo livello per le gare di durata.

Dopo essersi confermato nella Top 10 della categoria Superstock 1000 anche allo Slovakiaring, nonostante un weekend funestato da inconvenienti tecnici e cadute, in Germania il terzetto formato da Baggi, nella doppia veste di team manager e pilota, e dai fratelli Federico e Christian Napoli, sarà ancora in pista con la Yamaha R1 per chiudere la stagione del FIM EWC 2018. Il programma prevede prove libere il mercoledì, qualifiche giovedì e venerdì, mentre sabato alle ore 13.00 (ora italiana) prenderà il via la gara che terminerà alle ore 21 ( diretta televisiva su Eurosport, canale 210 della piattaforma Sky).

Subito dopo la 8 ore di Oschersleben inizieranno invece i preparativi per l'evento promozionale organizzato dal team Aviobike all'aviosuperficie di Massalengo, cuore pulsante del team. La manifestazione, aperta al pubblico, è volta a promuovere il motociclismo e il volo ultraleggero e si svolgerà nel mese di luglio. L'aviosuperficie di Massalengo, piccolo comune alle porte di Lodi, nasce dal desiderio di Antonio Baggi di destinare parte dell'azienda agricola e dei terreni adiacenti alla sua più grande passione: il volo. Conta cinque hangar, una scuola di volo, una pista lunga 700 metri e rappresenta la meta ideale per i piloti di aviazione ultrallegera. Date e orari dell'evento sono ancora in via di definizione e verranno comunicate in seguito.

Giovanni Baggi, Principal Manager e rider #101

In Germania il primo obiettivo sarà quello di non ripetere certi errori che abbiamo fatto in Slovacchia. In questa prima stagione stiamo raccogliendo dati e facendo tanta esperienza. Poter chiudere la stagione portando a termine tutte e quattro le gare di durata a cui abbiamo preso parte sarebbe certamente un bel risultato. È chiaro però che non dobbiamo accontentarci, sappiamo che possiamo fare meglio dell'ultima 8 ore e vogliamo dimostrarlo anche per fare un regalo ai nostri sponsor che ci supportano in questo progetto. A loro sarà dedicata la manifestazione di luglio nella nostra aviosuperficie e spero di poter svelare i dettagli prima possibile”.

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Twitter