La mia volontà era quella di avere una moto da Enduro, non eccessivamente specialistica, visto che serviva per puro divertimento, di spendere poco, di facile manutenzione ed eventualmente personalizzabile con poca spesa.

Occorre dire che per l’Enduro è difficile trovare moto di una certa età in buone condizioni, più facile trovare moto stradali.

Ho centrato l’attenzione sulla 125 per una questione di facile reperibilità e ridotti costi di assicurazione e tassa di proprietà, ovviamente a due tempi, perché sono un appassionato, perché è facile da mettere a posto e revisionare, oltre che economico.

Con un budget di 500 Euro per l’acquisto della moto (molto poco è vero ...) ho concentrato le ricerche sull’Aprilia RX 125, per molti motivi: è una moto che mi piaceva quando è stata presentata, il suo motore a due tempi è ottimo ed è facile reperire ricambi usati, ha una buona ciclistica (nonostante le “fesserie” dette dai soliti esperti...) e ce ne sono diverse in vendita.

Non è una Enduro specialistica, ed oramai è datata, ma quello cercavo, altrimenti era ovvio che le scelte dovevano essere altre, così come il budget …

In questi casi non occorre avere fretta, ci sono molte offerte, anche perchè molte moto sono “full power” quindi non possono essere guidate dai sedicenni.

Il problema è trovarne una in buone condizioni, al prezzo che mi ero prefissato; molte sono state usate senza risparmio, altre ben tenute hanno un prezzo troppo elevato (comunque mai superiore ai 1500 Euro). Cerca e ricerca in tutta Italia alla fine l’ho trovata vicino casa, come nelle migliori storie da bar … Lì, vicino al pollaio, sotto una tettoia … coperta di teli, era del nipote..., che l’ha usata pochissimo perché non gli piaceva, poi passata al cugino, usata qualche volta per andare a scuola, per poi rimanere lì sotto ferma, accesa di tanto in tanto per non farla marcire. Solo il primissimo proprietario era un appassionato ed infatti è depotenziata a libretto (che fortuna!!), ma completamente full power, con scarico modificato e con tanto di trasmissione finale accorciata ….

Alcune righe e graffi, un po’ di ruggine qua e la, ma il motore gira regolare e si accende subito, sospensioni e freni ok, dopo tutto è una moto del 1998… dopo una trattativa per nulla difficile e condita da un bel caffè di fronte al camino acceso ... ecco che diventa mia per 500 Euro …

Me la porto a casa dopo il passaggio di proprietà (180 Euro…) ed aver fatto l’assicurazione (120 Euro), il bollo è pagato per tutto l’anno e la revisione era appena stata fatta...

Insieme alla moto mi prendo uno scatolone con molti ricambi: raggi, impianto di scarico originale, frecce e codino originali, parti originali della versione depotenziata, kit catena, più altri componenti e minuteria varia … (tutto di proprietà del primo acquirente, l’unico che ha realmente utilizzato la moto, gli altri hanno tutto lasciato così come era...).

Porto a casa la moto e dopo alcune uscite di prova, per vedere se tutto era a posto, inizia l’operazione di rimessa a posto. Che vedremo nel prossimo articolo …

Alcune considerazioni finali: tenete presente che per tutte le Enduro Aprilia non esistono plastiche compatibili, ma solo le originali, occorre altrimenti utilizzare ed adattare pezzi universali, o rivolgersi al mercato dell’usato.

 

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Ultime Notizie

Ultimi Articoli Gare