Questo articolo è realizzato in collaborazione con Liqui Moly

I carburatori di tanto in tanto andavano smontati e puliti, oggi gli iniettori li hanno sostituiti, ma questo non toglie che anche loro debbano essere puliti, operazione non facilissima da fare e spesso non altrettanto risolutiva, vediamo come si può procedere prima di passare ad una sostituzione degli stessi.

Gli iniettori sporchi si riconoscono dal motore che ha un minimo irregolare, o addirittura tende a spegnersi al minimo, ridotte prestazioni generali, minore prontezza alla risposta del gas ed aumento di consumi. Nei casi più gravi possiamo avere anche del fumo nero che esce dallo scarico.

In generale gli iniettori andrebbero puliti ogni 20 mila chilometri circa, ma su questo intervallo di tempo ci sono opinioni discordanti, chi dice prima, chi ogni anno, chi almeno ad ogni inizio stagione...

Certo è sempre meglio prevenire che curare, cioè curare la propria moto ed evitare il punto di non ritorno, cioè quando neanche una pulizia professionale riesce a riportare alla perfetta efficienza un iniettore.

Per prima cosa non dimentichiamoci mai di sostituire alle scadenze previste dal costruttore il filtro della benzina, poi ricordiamoci che comunque le impurità sempre presenti all’interno della benzina a lungo andare creeranno sempre delle ostruzioni negli iniettori.

Una prima soluzione è rifornirsi con benzine additivate con sostanze che tengono pulito il motore, le famose “Plus”.

Personalmente non ritengo che tale soluzione possa pulire gli iniettori, quindi non lo ritengo una soluzione valida al 100%, però potrebbe risolvere piccoli casi di ostruzione e se usata con una certa frequenza ridurre realmente la possibilità di malfunzionamento degli iniettori stessi a causa della sporcizia.

La seconda soluzione è abbastanza risolutiva e consiste nell’acquistare un detergente specifico per iniettori a benzina come il Liqui Moly INJECTION CLEANER, il cui modo d’impiego è abbastanza facile: si apre la bottiglia e si versa il contenuto all’interno del serbatoio, quindi si finisce di riempire il serbatoio di benzina. A tal punto si accende il motore e si fa un bel giro così da svuotare quasi del tutto il serbatoio.

Il detergente LIQUI MOLY INJECTION CLEANER, con i suoi additivi, pulirà gli iniettori eliminando scorie di benzina ed impurità dagli ugelli e ripristinando il perfetto funzionamento.

Se gli iniettori sono solo sporchi e non intasati da km e km di noncuranza, il prodotto Liqui Moly riuscirà a fare correttamente il proprio lavoro.

Liqui Moly consiglia di ripetere l’operazione ogni 2000 km, certamente un intervallo di chilometraggio molto basso, ma con l’applicazione costante del prodotto è certo che ben difficilmente si dovrà ricorrere ad un meccanico per sostituire un iniettore definitivamente compromesso.

D’altro canto altri produttori di detergenti similari indicano intervalli altrettanto frequenti.

Qualora gli iniettori siano molto sporchi, è possibile che neanche un buon prodotto come il Liqui Moly riesca a sortire effetti.

A tal punto possiamo reperire presso un autoricambi il kit per la pulizia approfondita “fai da te” degli iniettori.

In tale caso, occorre una certa manualità e conoscenza del motore, solitamente questi kit hanno con se un’ampia descrizione del loro sistema di impiego.

In breve, sono costituiti da una bombola a pressione di prodotto detergente, occorre disattivare la pompa della benzina e unire la bombola con il detergente agli iniettori, a tal punto si può accendere il motore e farlo girare al minimo, il liquido detergente, che è anche infiammabile, svolgerà la sua azione di pulizia degli iniettori. Finita la bombola, possiamo ristabilire tutti gli originali collegamenti ed assicurarci che il motore funzioni correttamente.

Purtroppo anche in questo caso non è detto che riusciamo a risolvere il nostro problema, a tal punto non ci rimane che smontare gli iniettori e portarli in un centro di assistenza che provvederà alla loro pulizia e controllo del corretto funzionamento.

Qualora gli iniettori fossero definitivamente danneggiati occorrerà procedere alla loro sostituzione.

E’ chiaro quindi che effettuare di tanto in tanto un pieno con una benzina additivata (ogni 1000 km) o meglio effettuare un ciclo di pulizia con un prodotto come il Liqui Moly Injection Cleaner di tanto in tanto (anche ogni 5000 km) ci permette di mantenere in perfetta efficienza i nostri iniettori ed evitare di andare in contro a spese ben maggiori.

Segnaliamo che il prodotto Liqui Moly Injection Cleaner si è dimostrato efficace per risolvere problemi di media entità e per una corretto mantenimento della pulizia degli iniettori.

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Twitter