La famiglia degli scooter Honda SH, nata nel 1984 con l’indimenticabile SH50, è diventata negli anni un inarrestabile bestseller, con oltre 1,1 milioni di unità vendute in tutta Europa.

La prima versione con motore a 4 tempi, l’SH125/150, fu lanciato nel 2001 e riscosse immediatamente un enorme successo, grazie alla combinazione tra il motore ad elevate prestazioni, lo stile agile ed essenziale, la superba maneggevolezza e la rassicurante stabilità garantita dalle grandi ruote da 16 pollici.

Nel corso degli anni l'SH125/150 è stato continuamente sviluppato, tanto che per il modello del 2005 venne adottata, per la prima volta su uno scooter, l’alimentazione a iniezione elettronica: nacquero gli SH125i ed SH150i. Negli ultimi tre lustri l'SH è diventato per migliaia di persone il mezzo d'elezione per il trasporto urbano. L'esperienza acquisita negli anni da Honda nel produrre questo scooter comodo, utile, divertente e sicuro per un numero così elevato di persone, ha permesso di creare un commuter nel quale convivono in perfetto equilibrio elementi quali stile, affidabilità, convenienza, praticità e divertimento.

Con il modello del 2013 l’eccellenza tecnologica è stata confermata dall’introduzione del motore eSP (enhanced Smart Power) con soluzioni a basso attrito e dispositivo Start&Stop per massimizzare l’efficienza dei consumi.

Il modello 2017 amplifica la sua vocazione di leader e introduce ulteriori miglioramenti, estetici e funzionali, che lo rendono più desiderabile che mai.

L'SH125/150i è “uno di noi”, lo vediamo sfrecciare per le strade di tutte le città d'Europa, utilizzato ogni giorno da decine di migliaia di persone per andare al lavoro, all'università, a fare shopping o semplicemente per svago. Impossibile non trovarne una moltitudine in ogni area di parcheggio! Ecco perché l’SH125/150i è entrato ormai a far parte della vita delle persone diventando un “amico di famiglia” indispensabile per ogni spostamento.

Panoramica del modello

Il nuovo SH125/150i raggiunge la perfezione. Come? Mantenendo i capisaldi della formula che lo hanno reso vincente – telaio resistente, tenuta di strada eccezionale, ampia pedana piatta, ruote da 16 pollici e vano sottosella per un casco integrale e migliorando

ulteriormente accelerazione, ripresa ed equipaggiamento.

Le prestazioni globali sono infatti superiori al precedente modello ed è, ovviamente, piatta, ruote da 16 pollici e vano sottosella per un casco integrale e migliorando

ulteriormente accelerazione, ripresa ed equipaggiamento.

Le prestazioni globali sono infatti superiori al precedente modello ed è, ovviamente, omologato Euro4. Ma non solo. Il look è ancora più sofisticato, con le linee fluide e perfettamente raccordate, ora più spigolose e impreziosite dalle luci a LED anteriori e posteriori. In più, migliora la praticità d’uso, grazie alla chiave di tipo Smart Key e al vano portaoggetti anteriore più grande e dotato di presa 12V per la ricarica del cellulare o di altri apparati elettronici.

Caratteristiche principali

Stile ed equipaggiamento

Nel momento in cui è stata presa la decisione di aggiornare il modello, i progettisti avevano un punto fermo: qualunque direzione avesse preso lo stile del nuovo SH125/150i 2017, doveva restare fedele all'autentica e collaudata formula SH: uno scooter dal look accattivante ma sempre pronto a mettersi al servizio del conducente. Il team di designer Honda ha scelto di riprendere con sobrietà le forme organiche del modello precedente, disegnando sapientemente linee più sinuose e affilate sull'intera carrozzeria, aggiungendo un tocco ulteriore di modernità per un'impronta più prestigiosa. Le distintive luci a LED impreziosiscono l’insieme e donano un accento sofisticato.

Oltre al generale restyling, si nota come la funzionalità complessiva del nuovo SH125/150i ruoti decisamente intorno al conducente. Il comfort è garantito dalla posizione di guida naturale, con un'ottima protezione contro le intemperie offerta dall’ampio scudo anteriore.

La pedana piatta assicura un ampio grado di libertà per posizionare i piedi e per salire/scendere durante le manovre di parcheggio.

Per rendere la vita a bordo ancora più comoda e pratica, l’SH125/150i 2017 è ora dotato di sistema chiave SmartKey.

È sufficiente tenerla in tasca e agire sul commutatore di contatto – che si illumina di blu – per poter premere il tasto di avviamento e il tasto di sollevamento della sella, un notevole passo avanti in termini di praticità, perché evita di dover estrarre ogni volta la chiave dalla tasca. La SmartKey ha poi due tasti, un on/off di sicurezza per disattivare la possibilità di avviamento in caso di prossimità allo scooter, e un answer back per far lampeggiare le frecce e individuarlo quando è parcheggiato tra decine di altri veicoli.

Tra le novità anche un vano portaoggetti anteriore più grande, all’interno del quale la presa 12V permette di ricaricare o alimentare i propri dispositivi elettronici. Non manca il gancio sul retro dello scudo, a cui fissare rapidamente una borsa. Invariata la capacità del serbatoio, da 7,5 litri, che con i consumi super efficienti offre un’autonomia superiore ai 300 km.

La sella è ampia e comoda, con tanto spazio per pilota e passeggero, mentre la pedana piatta dal contorno arrotondato agevola il conducente nel poggiare i piedi a terra. E siccome in città il divertimento si vive in compagnia, il passeggero può contare su grandi maniglie, su una porzione di sella spaziosa e su pedane in alluminio a scomparsa che offrono un solido sostegno in frenata.

Il vano sottosella può contenere un casco integrale ed è dotato di due comodi ganci, uno per lato, per bloccare il casco e fissarlo all’esterno in modo sicuro. Il portapacchi, slanciato ed elegante, ospita il bauletto che sul mercato italiano è di serie, come il parabrezza e i paramani.

per lato, per bloccare il casco e fissarlo all’esterno in modo sicuro. Il portapacchi, slanciato ed elegante, ospita il bauletto che sul mercato italiano è di serie, come il parabrezza e i paramani.

Invariato il layout della strumentazione, sempre molto elegante con gli indicatori analogici del tachimetro, della temperatura di raffreddamento e del livello carburante e tutte le spie sempre ben visibili anche in piena luce.

Motore

Il motore del nuovo SH125/150i è il conosciuto e ultramoderno eSP, super compatto, ultra affidabile e silenzioso. Ha potenza e coppia dove serve, ovvero ai regimi intermedi, quelli dove accelerazioni e riprese sono più frequenti. Grazie alla nuova mappatura dell'iniezione elettronica PGMFI è oggi più potente e ricco di coppia, con un picco di 12,2 CV (9 kW) a 8.500 giri/min e 11,5 Nm a 7.000 giri/min per l’SH125i e 15 CV (11 kW) a 8.250 giri/min e 13,9 Nm a 6.500 giri/min per l’SH150i. Il silenziatore ha un nuovo elegante disegno. I consumi sono come sempre da primato: 47,4 km/l per il 125 e 43,8 km/l per il 150, entrambi nel ciclo medio WMTC e con sistema Start&Stop attivo. L'omologazione è Euro4.

Il motore monocilindrico Honda eSP (enhanced Smart Power) ha distribuzione a 2 valvole e raffreddamento a liquido. Nella sua progettazione la centralizzazione delle masse ha giocato un ruolo chiave. Il radiatore è integrato nel layout del motore, per una configurazione equilibrata e leggera. L’alternatore elettronico ACG non genera soltanto elettricità ma funziona anche da avviamento: efficiente e silenzioso!

Una tecnologia chiave per il risparmio di benzina e il rispetto dell’ambiente è la funzione Start&Stop che arresta automaticamente il motore dopo tre secondi di funzionamento al minimo (come ad esempio avviene ai semafori) e lo riaccende non appena viene ruotata la manopola dell'acceleratore. Il guidatore non deve assolutamente cambiare nulla del suo stile di guida perché il sistema riavvia il motore istantaneamente, senza alcun ritardo rispetto a un motore già al minimo. Ciò è reso possibile non solo dal già citato alternatore con funzione di avviamento ma anche da un ingegnoso sistema di decompressione che, dopo lo spegnimento, riposiziona il pistone all’interno del cilindro per ridurre la resistenza provocata dalla compressione e massimizzare la velocità di avviamento. Per chi lo desiderasse, la funzione Start&Stop è disattivabile con apposito tasto sulla parte destra del manubrio.

La camera di combustione compatta, alimentata da una miscela di aria/benzina erogata con precisione dal sistema di iniezione elettronica Honda PGMFI, è associata a un condotto di aspirazione dall’andamento rettilineo, mentre la fasatura di accensione ottimizzata è combinata al sistema di raffreddamento super efficiente che azzera il rischio di "battito in testa" anche in condizioni climatiche estreme.

L'obiettivo di ridurre al minimo gli attriti degli organi interni in movimento è stato raggiunto con una serie di accorgimenti tecnologicamente avanzati:

Il cilindro disassato riduce l'attrito causato dal contatto tra il pistone e la parete del cilindro durante la fase di espansione.

Il peso del pistone è minimizzato.

La canna del cilindro con superficie esterna ad aculei migliora il raffreddamento e minimizza il consumo di olio.

Per ridurre l'attrito sul bilanciere dell’albero a camme viene utilizzato un cuscinetto ad • La canna del cilindro con superficie esterna ad aculei migliora il raffreddamento e minimizza il consumo di olio.

Per ridurre l'attrito sul bilanciere dell’albero a camme viene utilizzato un cuscinetto ad aghi di tipo a guscio. Piccoli e leggeri rullini funzionano in sinergia con un profilo camma e un carico della molla valvola ottimizzati.

La massa radiante ad elevata capacità di raffreddamento è efficiente e permette l'uso di una ventola piccola e leggera.

L’accurata progettazione del carter trasmissione riduce l'agitazione del lubrificante e la quantità necessaria.

La resistenza meccanica alla rotazione dei componenti interni della trasmissione è minima grazie all'utilizzo di cuscinetti dimensionati esattamente per sostenere i carichi specifici a cui sono sottoposti.

La cinghia della trasmissione è costruita con gomma ad alta elasticità.

Telaio e ciclistica

Realizzato in acciaio ad elevata resistenza, il telaio tubolare con trave dorsale inferiore dell’SH125/150i risponde a criteri di rigidità e resistenza, fondamentali sulle strade troppo spesso dissestate delle città. Le leggere ruote pressofuse in alluminio da 16'' hanno un nuovo disegno ma sempre a 5 razze sdoppiate, e contribuiscono alla maneggevolezza e alla sicura stabilità dello scooter su qualsiasi tipo di fondo. Altra novità del modello 2017 è l’equipaggiamento con pneumatici Michelin City Grip.

Invariate le misure della ciclistica. Il compatto interasse misura 1.340 mm, il cannotto di sterzo è inclinato di 26° e proietta un'avancorsa di 85 mm, misure che rendono l’SH al tempo stesso agile in curva e stabile alla massima velocità. La sella è a 799 mm da terra, in modo da toccare facilmente il suolo con i piedi. Il nuovo SH125i pesa 136,9 kg con il pieno di benzina, poco di più 137,3 kg – l’SH150i.

Gli ammortizzatori sono regolabili nel precarico delle molle su 5 livelli ed offrono un’escursione di 83 mm. La forcella telescopica con steli da 33 mm ha un corsa di 89 mm. L’assetto è neutro in modo da garantire ottima tenuta di strada senza rinunciare al necessario comfort sui fondi dissestati. L'ABS evita il bloccaggio delle ruote nelle frenate di emergenza. I dischi dei freni sono da 240 mm, con pinza anteriore a 2 pistoncini e pinza posteriore a singolo pistoncino.

I colori disponibili per l’SH125/150i 2017 sono luminosi ed eleganti:

Pearl Nightstar Black

Pearl Cool White

Lucent Silver Metallic

Pearl Splendor Red

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Ultime Notizie

Ultimi Articoli Gare