A volte gli scooteristi cercano semplicemente un mezzo di trasporto pratico e conveniente, dai ridotti costi di acquisto e gestione, affidabile giorno dopo giorno e resistente nel lungo termine. Fin dal lancio nel 2011 il Vision ha risposto nel modo più efficace a questo tipo di domanda.

Facile da guidare e infaticabile, il Vision attrae sia i principianti che gli esperti. Inoltre, nonostante il prezzo di acquisto conveniente, Honda non è mai scesa a compromessi dal punto di vista della qualità, perché è uno scooter progettato per durare nel tempo. Il nuovo modello 2017, prodotto in Italia presso la fabbrica Honda di Atessa (CH), ripropone le caratteristiche che hanno reso famoso il Vision, migliorandone l’estetica, i consumi, le prestazioni, la praticità e l’ergonomia.

Panoramica del modello

Il Vision 2017 monta la versione da 108 cc raffreddata ad aria del motore eSP (enhanced Smart Power) a basso coefficiente di attrito, munito di tecnologia Start&Stop. Rispetto al precedente motore, ha più coppia dove serve, ovvero ai regimi bassi e medi.

La carrozzeria è stata sottoposta a un restyling completo, con una posizione di guida più spaziosa e un maggiore comfort per il passeggero. La forcella è più robusta e l'aumento della luce a terra migliora la capacità di affrontare le superfici dissestate. Confermato il sistema frenante combinato (CBS) che assicura una potenza frenante omogenea sui due assi.

Lo spazio sottosella, a cui ora si accede premendo un tasto vicino al blocchetto chiave, può contenere numerosi oggetti di uso quotidiano o un casco full jet.

Caratteristiche principali

Motore

Il nuovo motore 4T eSP (enhanced Smart Power) a 2 valvole, iniezione elettronica, raffreddato ad aria, da 108 cc (50 x 55,1 mm), è leggero e affidabile. Eroga una coppia massima di 8,7 Nm e una potenza massima di 8,85 CV (6,5 kW) a 7.500 giri/min. Il rapporto di compressione è di 9,5:1. Invariati gli ottimi consumi di carburante, pari a 52 km/l alla velocità costante di 60 km/h. Il nuovo Vision è omologato Euro 4.

La geniale efficienza del motore eSP del Vision è dovuta all’implementazione di una serie di tecnologie per la riduzione degli attriti interni.

Il cilindro disassato riduce in fase di espansione l'attrito causato dal contatto tra il pistone e La geniale efficienza del motore eSP del Vision è dovuta all’implementazione di una serie di tecnologie per la riduzione degli attriti interni.

Il cilindro disassato riduce in fase di espansione l'attrito causato dal contatto tra il pistone e la parete del cilindro. Il peso del pistone è molto basso. La canna del cilindro ad aculei sulla superficie esterna riduce il consumo di olio e garantisce un miglior raffreddamento. Il bilanciere dell’albero a camme sfrutta un cuscinetto ad aghi di tipo a guscio e leggeri rullini funzionano in sinergia con un profilo camma e un carico della molla valvola ottimizzati in funzione delle prestazioni che deve erogare il motore.

La ventola sul lato destro del motore provvede all'efficiente raffreddamento forzato di testata e cilindro. Le perdite di attrito all'interno del sistema di trasmissione sono ridotte grazie all'utilizzo di cuscinetti ideati per sostenere i carichi specifici a cui sono sottoposti singolarmente.

Una camera di combustione compatta e il sistema di iniezione elettronica Honda PGM FI consentono un’elevata velocità di combustione e prestazioni di raffreddamento ottimali, adattando le caratteristiche di coppia al range di giri solitamente utilizzato dal guidatore di uno scooter di piccola cilindrata. Il condotto di aspirazione dal profilo estremamente regolare agevola il flusso della miscela aria/carburante mentre la fasatura ottimizzata in combinazione con il sistema di raffreddamento migliora le caratteristiche antidetonanti.

L'avviamento regolare ed estremamente silenzioso è garantito dallo starter elettronico ACG (che rende superflui il motorino di avviamento e i relativi ingranaggi) e da un meccanismo di decompressione che riduce la resistenza alla messa in moto causata dalla compressione.

La funzione “Start&Stop” di arresto del motore al minimo è disattivabile tramite il relativo interruttore posto sulla parte destra del manubrio. Se attivo, quando il motore resta al minimo per 3 secondi viene spento automaticamente per poi riavviarsi immediatamente non appena si ruota la manopola dell'acceleratore.

La trasmissione a variazione continua di rapporto Vmatic, utilizza una cinghia silenziosa e resistente realizzata con una gomma ad alta elasticità.

Telaio

Il Vision è uno scooter progettato per risultare agile e facile da guidare. Il resistente telaio tubolare in acciaio trasmette rigidità, mentre la nuova forcella con steli da 35 mm (+4 mm rispetto al modello precedente) migliora tutti gli aspetti della manovrabilità e del comfort di guida. L'inclinazione del cannotto di sterzo e l'avancorsa sono impostate su 27°/70 mm, con un interasse di 1.290 mm. Il peso con il pieno di benzina è di appena 102 kg.

Lo stile originale fa leva sull'aspetto sobrio del Vision, aumentandone l’eleganza: le linee fluide delle sovrastrutture, il gruppo ottico anteriore dagli angoli più decisi e gli indicatori di direzione ridisegnati rendono più moderno il look dello scooter. È stato inoltre aggiunto un pratico parafango posteriore.

Più stretto di 10 mm (380 mm) e con specchietti retrovisori più aderenti alla sagoma dello scooter, il Vision è in grado di sfrecciare nel traffico urbano più agevolmente che mai.

L'altezza della sella è di appena 770 mm (15mm rispetto al modello uscente) e il conducente dispone di tanto spazio in più per le gambe sulla pedana piatta, con +15 mm di lunghezza al centro (170 mm) e +20 mm su entrambi i lati (370 mm).

Nemmeno il comfort per il passeggero è stato trascurato. Le pedane sono state spostate in avanti di 25 mm ed è stata modificata la forma del maniglione. Il cavalletto laterale rende di lunghezza al centro (170 mm) e +20 mm su entrambi i lati (370 mm).

Nemmeno il comfort per il passeggero è stato trascurato. Le pedane sono state spostate in avanti di 25 mm ed è stata modificata la forma del maniglione. Il cavalletto laterale rende pratico lo scooter in caso di frequenti fermate e ripartenze. Non manca ovviamente anche il cavalletto centrale.

Il volume del vano sottosella è invariato (18 litri), ed è in grado di ospitare un casco integrale, mentre è ora possibile sbloccare la serratura della sella con un interruttore montato vicino al blocchetto chiave. Due pratici vani portaoggetti sono situati nel retro dello scudo, mentre sono disponibili due pratici fermi sul bordo del vano per fissare due caschi esternamente in modo sicuro.

Le ruote in alluminio pressofuso dal piacevole design sono da 16” all’anteriore e da 14” al posteriore con pneumatici 80/9016 e 90/9014.

L'impianto frenante è semplice ma molto efficace, dotato si sistema combinato (CBS) che permette di frenare anche all’anteriore agendo sulla sola leva del freno posteriore. Il disco anteriore è da 220 mm con pinza a pistoncino singolo, il tamburo posteriore è da 130 mm.

Il Vision è disponibile in Italia nei seguenti colori:

Matt Carbonium Gray Metallic

Pearl Cool White

Pearl Splendor Red

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Ultime Notizie

Ultimi Articoli Gare