La naked di Noale cresce di cilindrata con un nuovo bicilindrico euro 4 da oltre 95 cv e 90 nm di coppia

Nuove performance che si uniscono a un telaio di assoluta eccellenza per una guidabilita’ di riferimento nel mondo naked

Nasce una moto intuitiva, potente, maneggevole e tecnologica come nella migliore tradizione aprilia, votata al piacere assoluto di guida

Disponibile anche la versione limitata a 35 kw per l’uso con patente A2

Come sempre Aprilia fa della raffinatezza meccanica e dell’eccellenza ciclistica le armi vincenti di una sua nuova moto. La nuova Aprilia Shiver 900 evolve il progetto originale di una moto che, sin dal suo apparire nel 2007, ha segnato un punto di svolta essendo stata la prima moto di serie al mondo dotata di tecnologia Ride-by-wire per la gestione elettronica delle farfalle motore. Un primato tecnologico di Aprilia direttamente derivato dal mondo racing, Aprilia Cube fu infatti la prima MotoGP ad adottare questa tecnologia, era il 2002 e da allora tutti i costruttori mondiali hanno seguito questa scelta.

Aprilia Shiver 900 cresce nelle prestazioni, grazie al nuovo motore V2 900, capace di elevare non solo la potenza, ma soprattutto la coppia massima erogata a ogni regime a livelli top per la categoria. Più forza e più carattere ai quali corrispondono grandi soddisfazioni nella guida, senza nulla togliere a facilità e comfort, da sempre caratteristici di Aprilia Shiver. Nasce una moto in grado di far innamorare il neofita come il pilota più evoluto grazie alla sua ciclistica che, nella migliore tradizione Aprilia, attinge al sapere di una casa che ha conquistato 54 titoli mondiali nella sua giovane storia e oggi vede le sue moto impegnate nelle massime competizioni mondiali come MotoGP e Superbike.

Le nuove sovrastrutture - coperture laterali del serbatoio, fianchetti, coda, parafango anteriore - che ne rinnovano profondamente l’estetica distinguono immediatamente la nuova naked di Noale.

La nuova bicilindrica si fa notare anche per le grintose finiture che ne sottolineano l’indole marcatamente sportiva: i cerchi, il telaio, la molla dell’ammortizzatore e i coperchi per le teste dei cilindri sono ora verniciati in rosso.

Lo strumento di controllo è completamente nuovo ed è ora costituito da un modernissimo display a tecnologia TFT che assicura una perfetta leggibilità delle informazioni. L’ampio schermo da 4.3” (lo stesso utilizzato sulle nuove versioni di Aprilia RSV4 e Aprilia Tuono 1100 V4) permette di visualizzare in maniera sempre chiara e ben leggibile tutte le informazioni di bordo, anche grazie alla capacità di adattare sfondo e colore dei caratteri in dipendenza delle condizioni di luce rilevate dal sensore integrato.

La connettività con lo smartphone, offerta in accessorio con il kit AMP, permette inoltre di avere direttamente sullo schermo tutti i dati relativi a chiamate entranti e in corso, oltre che le informazioni relative all’uso dell’interfono e di eventuali brani audio in riproduzione.

Facile, potente, tecnologicamente avanzata Aprilia Shiver 900 si dota per la prima volta di un evoluto sistema di traction control che ne aumenta la sicurezza mentre eleva il godimento nella guida ai massimi livelli. Dall’ambiente metropolitano, ai percorsi guidati, dai passi di montagna agli itinerari turistici anche a largo raggio, Shiver 900 è un invito ad allacciare il casco e partire alla ricerca delle migliori sensazioni su due ruote.

Una nuova motorizzazione, nuova potenza

Il nuovo propulsore Euro 4 cresce fino a 900 cc dai 750 cc della prima versione. Un aumento conseguito grazie alla corsa aumentata che porta la potenza all’albero a superare la soglia dei 95 CV e soprattutto incrementa nettamente la coppia ai medi regimi a tutto vantaggio del tiro in accelerazione e in uscita curva. I 90 Nm a 6.500 giri così ottenuti sono la garanzia di puro divertimento in sella.

Aprilia Shiver 900 si propone come moto facile anche per i nuovi motociclisti, accompagnandoli nella personale evoluzione d’esperienza in sella. Per questo è disponibile anche nella versione con potenza limitata a 35 kW che può essere guidata con patente A2.

Il nuovo propulsore mantiene a 90 gradi l’angolo tra i due cilindri, così come la distribuzione a quattro valvole per cilindro, doppio albero a camme in testa e raffreddamento a liquido. Guadagna invece un nuovo e più efficiente circuito di lubrificazione e la nuova centralina Marelli 7SM.

La nuova Shiver 900 beneficia in pieno della grande esperienza Aprilia nei sistemi elettronici di controllo e supporto alla guida nell’utilizzo dei quali Aprilia RSV4 - la supersportiva capace di conquistare sette titoli mondiali (tre piloti e quattro costruttori) nel Mondiale SBK nella sua versione racing e di segnalarsi costantemente al vertice di della categoria tra le stradali – è un esempio insuperato.

Da questa esperienza e da questo primato tecnologico Aprilia arriva su Shiver 900 un traction control evoluto che garantisce massima sicurezza ma anche puro godimento nella guida brillante grazie al doppio controllo che agisce sia sull’accensione sia sulle farfalle motorizzate rendendone dolce e facilmente gestibile l’intervento.

Cambia e si evolve anche il Ride-by-wire, che proprio sulla prima versione di Shiver esordì su una moto di serie. In questa ultima versione il sistema guadagna leggerezza grazie alla riduzione di peso di oltre mezzo chilo.

Gli scarichi, uno degli elementi caratterizzanti dell’estetica di Aprilia Shiver col loro posizionamento sotto la sella così da rendere estremamente pulita la vista laterale della moto, sono stati riprogettati. Mantengono la posizione originale ma la parte terminale del silenziatore è più corta e orientata verso l’alto. Il flusso dei gas è ora indirizzato lateralmente e verso il basso per evitare ogni interferenza col passeggero e garantirgli un miglior comfort.

Una ciclistica degna della tradizione Aprilia

La performance offerte dalla nuova motorizzazione si sposano perfettamente con una ciclistica sopraffina, facile ed intuitiva ma al tempo stesso incredibilmente performante che, come da tradizione Aprilia, semplicemente non trova rivali nella categoria. Il telaio misto traliccio in acciaio/piastre in alluminio offre infatti una rigidità da riferimento, definisce una moto estremamente compatta e la rende in grado di servire il neofita senza alcun problema come di esaltare la capacità di guida dei motociclisti più esperti e smaliziati. I percorsi guidati diventano così il terreno di gioco preferito di Shiver 900.

La struttura di Shiver 900 sfrutta tutte le proverbiali conoscenze telaistiche di Aprilia e attinge alle esperienze fatte anche sui circuiti di tutto il mondo. La parte superiore a traliccio in tubi d’acciaio è collegata a piastre laterali molto estese tramite speciali bulloni ad alta resistenza. L’insieme formato da questi elementi forma un telaio estremamente rigido e leggero, una soluzione estremamente razionale e di assoluta eccellenza per imbrigliare tutti i cavalli del nuovo V90 Aprilia.

Il contenuto sviluppo longitudinale del motore ha consentito di ottenere una moto agile, una dote alla quale contribuisce anche la scelta del posizionamento laterale dell’ammortizzatore. Grazie a questa soluzione si è reso disponibile spazio per i collettori di scarico che hanno forma e volumetria calibrate alla perfezione ai fini del massimo rendimento del motore. In questo modo si è ottenuta una conformazione ottimale dei collettori di scarico senza incidere pesantemente sulla lunghezza della moto e senza andare a sollecitare termicamente un elemento fondamentale per la guida come l’ammortizzatore.

Il forcellone di alluminio con capriata di irrigidimento vanta valori di rigidezza da riferimento per la categoria ed è dimensionato per sopportare le sollecitazioni asimmetriche dovute al posizionamento laterale dell’ammortizzatore.

Aprilia Shiver 900 adotta una nuova forcella Kayaba, regolabile nell’idraulica in estensione e nel precarico molla, più leggera di quasi mezzo chilo rispetto alla dotazione della prima versione, con steli da 41 mm con piedini fusi in conchiglia a supporto delle pinze radiali. L’escursione di 120 mm consente di affrontare in scioltezza i percorsi stradali urbani e di montagna. Le due piastre di sterzo sono realizzate alluminio forgiato.

L’ammortizzatore posteriore, montato lateralmente, è infulcrato direttamente al forcellone secondo lo schema cantilever ed è regolabile nel precarico molla e nel ritorno idraulico, la corsa della ruota posteriore è di 130 mm.

Sono nuovi anche gli sportivi cerchi a tre razze che sono ripresi dalla dotazione di Aprilia Tuono V4 e che contribuiscono al contenimento dei pesi calando di 0,9 kg all’anteriore e di 1,3 kg al posteriore. L’effetto indotto è una drastica riduzione dell’effetto giroscopico e quindi una superiore agilità della moto, una migliore funzionalità delle sospensioni grazie alla riduzione delle masse non sospese e più rapidità nelle accelerazioni. I nuovi cerchi accolgono pneumatici da 120/70 all’anteriore e 180/55 al posteriore.

Il sistema frenante, dotato di ABS a due canali, adotta pinze radiali, a sottolineare la sportività del progetto e dischi da 320 mm all’anteriore. Al posteriore un disco da 240 mm è frenato da una pinza a singolo pistoncino.

Sia l’impianto anteriore, sia quello posteriore utilizzano tubazioni in treccia metallica di derivazione aeronautica, che eliminano il fastidioso effetto polmone delle tubazioni convenzionali assicurando massima precisione della frenata.

Linea accessori originali Aprilia: per lo sport e per il turismo

Anche per Shiver 900 è disponibile una ampia gamma di accessori dedicati allo sport e al turismo. I primi sono in grado di sottolinearne l’animo sportivo e l’inconfondibile carattere racing di Aprilia: parti in pregiato carbonio, componenti in alluminio ricavati dal pieno, come cover serbatoio olio freno e frizione, leve freno e frizione, e specchi e gli immancabili tamponi paratelaio e forcella. Gli accessori dedicati al turismo sono capaci di elevare il comfort di Shiver 900, come la sella comfort, le borse laterali, la borsa da sella. Come per le altre motociclette Aprilia, è disponibile la Aprilia Multimedia Platform, che grazie alla connettività bluetooth e l’interfaccia con i comandi a manubrio ed il nuovo display TFT, permette di gestire e condividere tutte le informazioni di viaggio, da quelle relative alla guida più sportiva a quelle inerenti il turismo, con indicazione dei consumi, percorrenze e velocità dei percorsi, condizioni di aderenza e localizzazione dei service Aprilia.

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Ultime Notizie

Ultimi Articoli Gare